Skip to main content

Cronaca

Lo Slotcafé di Aosta può riaprire - Stop della revoca della licenza dal Tar della Valle d'Aosta

- 0 Comments

Lo Slotcafé di via Chambery ad Aosta, chiuso dopo la revoca della licenza disposta ad agosto dalla questura in applicazione della normativa regionale contro l'azzardopatia, può riaprire almeno fino all'udienza di merito del 12 marzo. Lo ha deciso il Tar della Valle d'Aosta, accogliendo la richiesta di sospensiva della Mgroup srl di Gianluca Mancuso, tenendo conto del "prospettato pregiudizio derivante" dalla chiusura.

Un mese fa era già stata sospesa la revoca della licenza alla Led srl di Rovato (Brescia), titolare del 'Joy village - Lucky ville' di Quart. Sette i locali chiusi in Valle d'Aosta in base alla legge che vieta "apertura di sale da gioco e di spazi per il gioco in luoghi che siano ubicati ad una distanza, misurata in linea d'aria, superiore a 500 metri da istituti scolastici, strutture culturali, ricreative o sportive, strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale o strutture ricettive per categorie protette e ludoteche per minori".