Skip to main content

Cultura e Spettacoli

L'Assalto al Castello Gamba continua

- 0 Comments

Nonostante la chiusura forzata dei siti culturali e dei musei dovuta alle misure di contrasto e contenimento del virus, il Castello Gamba di Châtillon, sede del Museo regionale di arte moderna e contemporanea, non solo proseguirà ma incrementerà la comunicazione on-line della mostra "Assalto al Castello. 14 artisti valdostani conquistano il Museo Gamba", aperta il 23 ottobre, nonché della collezione permanente.

"L’esposizione - spiega l'Assessorato alla Cultura - malgrado la chiusura obbligatoria a partire dal 6 novembre 2020, ha sin da subito riscosso un notevole successo tanto che, intenzionati a darle il giusto valore e l’opportuno risalto, si è deciso di prorogarla fino al 16 maggio 2021 in modo da consentirne un’ampia fruizione anche da parte dell’utenza scolastica. Oltre all’apprezzamento ottenuto da parte della stampa e della critica, pur nel breve periodo di apertura, tale esposizione, essendo incentrata sulla presentazione delle opere di 14 artisti operanti in Valle d’Aosta, non solo riveste grande interesse per il pubblico valdostano, ma costituisce anche un’occasione unica per la conoscenza della produzione artistica contemporanea valdostana fuori regione".

Contestualmente all’avvio del secondo lockdown, sono stati realizzati ulteriori contributi video relativi alla mostra. L'insieme di questi lavori audiovisivi, prodotti in maniera diretta e informale, non assolvono semplicemente una funzione promozionale e di visibilità, ma, a testimonianza delle ragioni di fondo per le quali erano stati organizzati in presenza gli incontri con gli artisti, intendono dare una testimonianza pregnante e viva delle loro convinzioni poetiche, delle loro inclinazioni estetiche e del loro pensiero, oltre a mostrare le loro opere in modo dettagliato.

Questi video, uniti a quelli già predisposti per la regolare apertura, saranno pubblicati a cadenza settimanale sul canale Youtube regionale, nella playlist denominata “Castello Gamba”, e diramati attraverso la pagina Facebook e il profilo Instagram del Gamba, nonché mediante l’account Twitter della Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali “Valle d’Aosta Cultura” e il sito www.castellogamba.vda.it.