REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

La viticoltura valdostana in vetrina a ‘Vinum Alba’ dal 29 aprile al 1° maggio

di Redazione

di Redazione

Da sabato 29 aprile a lunedì 1° maggio il mondo del vino valdostano sarà protagonista di un importante evento dedicato al settore enologico, la manifestazione ‘Vinum’, ad Alba, Fiera nazionale dei più grandi vini del Piemonte.

Nel corso di questa grande enoteca a cielo aperto nelle piazze del centro storico della città, a fianco dei vini delle Langhe, Monferrato e Roero saranno presenti anche vini valdostani.

La partecipazione della Regione Valle d’Aosta con un proprio stand rientra nel quadro dell’accordo di collaborazione avviato con l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba, che organizza la manifestazione, per promuovere il vino e i rispettivi territori.

Nello stand dell’Assessorato, che anche quest’anno sarà gestito dal Consorzio Vini Valle d’Aosta, saranno offerti in degustazione dai sommelier della FISAR i vini di 21 produttori: Château Feuillet, IAR, La Source, Lale-Murix Giorgio, Di Barrò, Maison agricole D&D, Grosjean Vins, Di Francesco Gasperi Vini e Spiriti, Caves Cooperative de Donnas, Cave Mont Blanc, Lo Triolet, La Crotta di Vigneron, Les Crêtes, Clos Blanc, Rosset Terroir, Pianta Grossa di Luciano Zoppo Ronzero, Braga Edoardo, Bétemps Mathieu, Gerbelle Didier, Cave Onze Communes, Pavese Ermes.

I vini e i prodotti valdostani avranno una loro vetrina anche attraverso un’iniziativa inserita nel ricco programma delle tre giornate: domenica 30 aprile, alle ore 12:30, nella Sala Beppe Fenoglio, il Consorzio presenterà ‘La Valle d’Aosta in un bicchiere’, una degustazione di alcuni vini DOC scelti per offrire una panoramica delle peculiarità delle diverse zone e dei diversi vitigni in un percorso che copre l’intera regione. La degustazione dei vini sarà accompagnata da assaggi di prodotti locali in collaborazione con l’AREV e l’Unione cuochi Valle d’Aosta.

I rapporti con l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo bianco di Alba sono fondamentali al fine di valorizzare e promuovere le nostre eccellenze nel vicino Piemonte – sottolinea l’Assessore Marco Carrel -. La collaborazione fra il nostro Assessorato e gli amici piemontesi è nata, inizialmente, come evento dedicato alla promozione del Tartufo e della Fontina, ma grazie a un lavoro di sinergia a 360° sta ottenendo un successo e un’attenzione di pubblico rilevante. Nel prossimo futuro vogliamo immaginare altre collaborazioni che contribuiscano a raccontare la Valle d’Aosta attraverso i suoi prodotti e i suoi produttori, presso un pubblico di consumatori e turisti di prossimità, sempre più attratto dalla montagna”.