Skip to main content

Politica e Istituzioni

La Valle d'Aosta resta in zona gialla, Lavevaz invita i valdostani a non abbassare la guardia

- 0 Comments

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 5 marzo 2021, il Presidente della Regione, Erik Lavevaz ha firmato l’ordinanza n. 103 che introduce le disposizioni in vigore dal 6 al 14 marzo in Valle d’Aosta.

Il provvedimento, che vieta l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico su tutto il territorio regionale, conferma le disposizioni già in vigore nelle scorse settimane.

Anche se restiamo in zona gialla – dichiara il Presidente Lavevaz – si  conferma un peggioramento del quadro dell'epidemia che coinvolge anche la Valle d’Aosta, così come in tutta l’Italia. Esattamente un anno fa, il virus veniva individuato anche nella nostra regione: quello che è successo allora, ci ha insegnato che il nostro territorio è vulnerabile come quelli che lo circondano, anche se i tempi e gli effetti possono essere leggermente diversi.

Dobbiamo quindi essere tutti consapevoli che siamo nel pieno dell’emergenza, con un evidente impatto delle varianti e dell’allentamento dell’attenzione da parte di molti. Tutti dobbiamo essere accorti per non vanificare quanto fatto fin ora e rischiare di rimettere il nostro sistema sanitario sotto pressione, proprio mentre è stata avviata un’ambiziosa campagna vaccinale.

Dobbiamo tutti ricordarci quello che abbiamo vissuto dodici mesi fa: solo uno sforzo collettivo ci può permettere di evitare di nuovo quella situazione.