Skip to main content

Politica e Istituzioni

Per la Lega Vallée d'Aoste il sindaco Gianni Nuti usa denaro pubblico in maniera inadeguata

- 0 Comments

"Apprendiamo con grande stupore che la Giunta Nuti, nella seduta del 21 gennaio scorso, ha approvato l’istituzione della struttura “Supporto al Sindaco”. Tale struttura sarà posta alle dirette dipendenze del Sindaco e sarà presidiata da un collaboratore di fiducia da assumere a tempo determinato" scrive in una nota il gruppo della Lega Vallée d'Aoste in comune.

"In un momento in cui la cittadinanza è in grave difficoltà a causa della crisi generata dall’epidemia da Covid-19 e tutti gli sforzi, anche economici, andrebbero portati avanti in quella direzione, troviamo assurdo che si impieghino fondi pubblici per assumere del personale con compiti non meglio specificati.

Anche la formula “questioni politiche e non amministrative” lascia profondamente perplessi: l’Amministrazione comunale dovrebbe quindi avere una persona pagata con soldi pubblici, in virtù magari della sua amicizia con il Sindaco, per fare politica e non per occuparsi di amministrare il Comune?

Una scelta che appare ancora più inopportuna se si pensa che, ogni qualvolta l’opposizione presenta delle iniziative in Consiglio comunale, la maggioranza risponde che tali iniziative sono inutili perché la maggioranza “sta già facendo”. Se davvero la maggioranza è così avanti con l’amministrazione della città - nonostante i risultati dei primi cento giorni facciano capire chiaramente che nulla è stato fatto a parte l’ordinaria amministrazione - che bisogno c’è di avere una struttura che consigli il Sindaco rispetto alle scelte politiche da portare avanti?

Su questa scelta inappropriata, che comporta un esborso in tempi che richiederebbero scelte più oculate nei confronti del denaro pubblico, il Gruppo comunale Lega Vallée d’Aoste si riserva di fare i dovuti approfondimenti. I cittadini aostani hanno bisogno di una amministrazione cittadina trasparente e che lavori per il bene comune dei propri cittadini!" conclude il carroccio.