Skip to main content

Politica e Istituzioni

Indennità sanitaria per l'emergenza - Pd "Ennesimo atto vergognoso del Consiglio Valle e della Lega"

- 0 Comments
"Pensavamo di averle viste tutte, ma mai avremmo immaginato di vedere un Consiglio incapace di votare il premio al personale sanitario che ha combattuto contro il COVID. La realtà ha superato i nostri incubi, ci siamo trovati davanti un Governo regionale incapace di portare a casa un risultato che era il minimo sindacale e alla Lega che se ne infischia del rispetto del lavoro di chi è stato in prima linea, perché è più importante ottenere visibilità in vista delle prossime campagne elettorali" a scriverlo in una nota il Pd Valle d'Aosta in merito alla bocciatura in Consiglio Valle sull'indennità unatantum agli operatori sanitari coinvolti nell'emergenza.
 
"La Lega Valle d'Aosta e i suoi satelliti si sono dimostrati, per l'ennesima volta, incapaci di mettere da parte il loro mero interesse elettorale per il bene di tutti - dice il Segretario Sara Timpano - si sono nascosti dietro il voto segreto, ma il loro giochino è palese: siccome non erano riusciti a far approvare i loro emendamenti, hanno deciso di far saltare l'articolo 13 della legge di assestamento. Articolo che decideva di istituire un premio per il personale sanitario che ha lavorato nell'emergenza COVID. I leghisti potranno presentare tutti gli emendamenti e gli ordini del giorno di questo mondo, ma il fatto rimane: hanno deciso di non sostenere l'articolo con i premi ai sanitari, li sfido a dire il contrario uno schiaffo a queste persone e ai loro sacrifici, peccato che i leghisti e gli altri consiglieri se ne siano accorti quando ormai il danno era fatto".
 
E conclude "Di fronte a questi atteggiamenti si può solo provare vergogna. La Valle d'Aosta merita di meglio! Questo Consiglio scelga una data per elezioni per chiudere in fretta questa pagina orribile delle istituzioni valdostane".