Skip to main content

Politica e Istituzioni

Il Presidente della Regione a Roma per il 50° anniversario delle Regioni a Statuto Ordinario

- 0 Comments

Il Presidente della Regione, Renzo Testolin, sarà a Roma domani, martedì 4 agosto, per le celebrazioni del 50° anniversario delle Regioni a Statuto ordinario. Per l’occasione sono in programma, alle 9.30, tre tavole rotonde in contemporanea volte ad analizzare le proposte per la ripartenza dopo l’emergenza da Covid-19 relative a persone, imprese/lavoro e territorio.

"I 50 anni delle Ordinarie  - sottolinea Testolin - rappresentano l’opportunità per rinnovare e ritrovare quel dibattito sul regionalismo e sulla valorizzazione delle autonomie locali, cominciato nel secondo dopoguerra dalle Regioni a statuto speciale, attraverso il quale si è voluto e si vuole dare voce alle peculiarità e alle specificità dei vari territori".

Il Presidente della Regione, insieme ai rappresentanti di Campania, Liguria, Sardegna, Umbria, Basilicata e Trento, parteciperà alla tavola rotonda "Il territorio: 20 facce della stessa Italia. Liberiamo il Paese: infrastrutture e trasporti. La lotta al dissesto idrogeologico e all’inquinamento. La protezione civile fuori dall’emergenza. Il valore dell’identità fra monumenti, paesaggi, luoghi della cultura e beni ambientali. Solidarietà e coesione delle Regioni in Europa", presieduta dal Presidente della Regione Liguria e Vicepresidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Successivamente, alle 12.15, Testolin prenderà parte alla seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni, durante la quale verranno esaminati gli esiti delle tavole rotonde e verrà approvato il documento da presentare al Presidente della Repubblica "1970-2020: le istituzioni regionali 50 anni dopo. Un patto rinnovato tra le Regioni: le proposte per l’Italia".

La giornata si concluderà alle 16.30, al Quirinale, con un incontro tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e i Presidenti di Regione.

La cerimonia potrà essere seguita in diretta streaming sul sito www.quirinale.it.