Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Il Gruppo FAI Giovani di Aosta propone la visita guidata alla mostra Angelo Abrate

- 0 Comments

Il Gruppo FAI Giovani di Aosta riparte assieme alla cultura proponendo agli iscritti e ai simpatizzanti del Fondo Ambiente Italiano il primo evento dell’anno: venerdì 26 febbraio p.v., alle 16, è prevista una visita esclusiva alla mostra Angelo Abrate, il pittore alpinista guidata dai curatori Leonardo Acerbi e Marina Mais.

L’esposizione - allestita all’interno della Chiesa di San Lorenzo ad Aosta e realizzata dalla Struttura Attività espositive e promozione identità culturale dell’Assessorato dei Beni culturali, Sport, Commercio e Turismo della Regione Autonoma Valle d’Aosta - presenta una selezione di 32 opere del pittore piemontese (1900- 1985) suddivise in quattro sezioni tematiche: Uno sguardo sulla Valle d’Aosta e sulle valli del Monte Bianco, La Valle d’Aosta a quote più alte, A Sallanches e non solo e Dalle Dolomiti al Mediterraneo.

La mostra monografica dedicata ad Angelo Abrate terminerà domenica 28 febbraio e la visita guidata sarà un’occasione per ammirare i paesaggi dipinti en plein air dal valente pittore alpinista con la Valle d’Aosta nel cuore, tanto da meritarsi nel tempo l’appellativo di “peintre du Mont-Blanc”. Il ritrovo è fissato alle 15:50 davanti alla Chiesa di San Lorenzo, in piazza Sant’Orso, accanto al campanile della Collegiata dei Santi Pietro e Orso.

Non sono previsti biglietti d’ingresso, ma si richiede un contributo minimo da devolvere al Fondo Ambiente Italiano. Durante l’evento i ragazzi con un’età compresa tra i 18 e i 35 anni potranno iscriversi o rinnovare la tessera alla quota agevolata FAI Giovani al costo di 15 euro.

Per garantire la sicurezza dei visitatori e in ottemperanza alle norme vigenti, l’ingresso alla mostra sarà contingentato e la visita guidata sarà inevitabilmente a numero chiuso: pertanto è necessaria la prenotazione scrivendo una mail a aosta@faigiovani.fondoambiente.it entro mercoledì 24 febbraio p.v. specificando il numero di partecipanti. Il Gruppo FAI Giovani di Aosta ringrazia per la disponibilità la dirigente della Struttura Attività espositive e promozione identità culturale Daria Jorioz e i curatori della mostra Leonardo Acerbi e Marina Mais.