Skip to main content

Cronaca

Il direttore di AostaNews24 Simone Nigrisoli incontrerà venerdì i ragazzi di Libera contro le Mafie Valle d'Aosta

- 0 Comments

Venerdì 15 gennaio, dalle 15 alle 16 e 30, il direttore di AostaNews 24 e giornalista del Fatto Quotidiano Simone Nigrisoli incontrerà in una conferenza via streaming i ragazzi del presidio di Libera Valle d’Aosta intitolato ad Antonio Landieri e Marcella Di Levrano.

La conferenza sarà poi contemporaneamente trasmessa sul canale Youtube di Libera Valle d’Aosta, dove sarà anche possibile fare domande in diretta. 

L’evento è organizzato da Libera Valle d’Aosta contro le mafie

Simone Nigrisoli è un direttore, giornalista pubblicista e fotoreporter iscritto all’ordine dei giornalisti della Valle d’Aosta.

È direttore della testata online AostaNews24, e collaboratore del ilfattoquotidiano.it, con il compito di seguire le inchieste di mafia in Valle d'Aosta. 

È conosciuto per i suoi articoli sull’inchiesta di ‘ndrangheta “Geenna” in Valle d’Aosta, che hanno fatto conoscere il fenomeno delle infiltrazioni mafiose nel tessuto politico ed economico valdostano in tutta Italia. Il presidente della commissione parlamentare antimafia Nicola Morra ha più volte condiviso i suoi articoli sul suo profilo facebook personale, e dopo un suo articolo è anche intervenuto pubblicamente per fare un appello affinché l’ex presidente della Valle d’Aosta Renzo Testolin, coinvolto nei verbali delle motivazioni della sentenza “Geenna” , non entrasse nella futura Giunta di Governo regionale.

Renzo Testolin, oggi consigliere regionale e senza nessun incarico di governo, è stato poi indagato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Torino per concorso in associazione mafiosa, due mesi dopo gli articoli apparsi sul fattoquotidiano.it di Simone Nigrisoli

Oltre ad essere un direttore, giornalista e fotoreporter, è anche l’addetto stampa della parlamentare della Valle d’Aosta Elisa Tripodi.

È Dottore Magistrale in Scienze delle Comunicazioni con una laurea conseguita all’Università Sapienza di Roma con voto 110 e lode/110, e una tesi dal titolo “Il linguaggio del corpo nella politica italiana da Craxi a Salvini”, che si può consultare nella Biblioteca regionale della Valle d'Aosta. 

È un appassionato di musica. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo libro “Walk This Way: la subcultura hip hop dagli Stati Uniti all’Italia”.