REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Il CSV cambia sede, ma ancora incertezza sui futuri locali che lo ospiteranno

di Redazione

di Redazione

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 6 ottobre, è arrivata la ratifica definitiva del cambio di sede per il CSV VDA: l’assemblea dei soci ha infatti discusso e approvato la decisione del trasferimento.

Avevamo due possibilità: o la paralisi delle attività del CSV e delle associazioni, o fare la scelta coraggiosa di lasciare questa sede dopo circa vent’anni – ha detto Claudio Latino, presidente del CSV VDA. Abbiamo optato per la seconda, (…). Ci siamo messi subito al lavoro (…) e abbiamo individuato una sede, ma dai sopralluoghi dei tecnici è emerso che ci sono ingenti lavori di ristrutturazione da fare”.

Il riferimento è ad un locale in via Saint-Martin-de-Corléans ad Aosta, al numero 101, che dovrebbe sostituire la sede storica del CSV. Visti i costi inaspettati e in attesa dei preventivi dei lavori da effettuare, il presidente Latino ha proposto di formare una commissione composta dai rappresentanti del direttivo, delle associazioni e dalla coordinatrice.

È importante che siano rappresentate anche le associazioni, vogliamo che sia una scelta condivisa fino in fondo. La commissione, esaminati i preventivi, valuterà se spostare la sede nello stabile di via Saint-Martin de Corléans attualmente individuata o se individuarne in tempi brevi un’altra, temporanea, anche più piccola, che assicuri alcuni servizi e con convenzioni per gli spazi delle associazioni”.

Il nostro obiettivo – conclude Latino – è quello di creare una casa del volontariato: ho avuto degli incontri con i responsabili istituzionali e ho respirato aria di sincero interesse e attenzione. Speriamo di concretizzare questo nostro sogno nel giro di pochi anni”.