Skip to main content

Politica e Istituzioni

Il CRE annuncia: "vista l'ostruzione, saranno 4 consiglieri regionali a depositare mozione sul referendum"

- 0 Comments

Torna all'attacco il Comitato per il Referendum Elettorale, il CRE, con l'accusa di ostruzionismo rivolta al Presidente del Consiglio Valle Bertin e ad alcuni consiglieri regionali in merito al referendum consultivo sulla legge elettorale. Secondo il comitato sarebbero in atto "manovre ingiustificabili per impedire che la popolazione possa manifestare il suo orientamento su una riforma cruciale per tutta la società valdostana".

Il CRE fa sapere di essere stato di nuovo in udienza presso Alberto Bertin il 28 giugno scorso, rinnovando le richieste di calendarizzare il tema nei lavori del Consiglio Valle del 13 e 14 luglio prossimi. Anche in questa occasione però "il Presidente non ha preso nessun impegno", nonostante - secondo i promotori - si tratti di un atto dovuto.

A questo punto il CRE annuncia di aver dato mandato a quattro consiglieri regionali - probabilmente i 2 di Forza Italia iniseme ai 2 del Pcp - di depositare direttamente il testo della mozione, aggirando l'operato di Bertin.