Skip to main content

Politica e Istituzioni

I dati relativi all'operatività del personale scolastico, Caveri: "pur con qualche rischio, la scuola resta un servizio essenziale"

- 0 Comments

Secondo i dati emersi dalla rilevazione effettuata lo scorso 10 gennaio dalla Sovraintendenza agli studi circa la presenza del personale docente nelle scuole valdostane:

  • il 2,9% è sospeso in relazione all’obbligo vaccinale Covid-19;
  • il 6,2% è assente per quarantena o in isolamento;
  • il 6,7% è assente per altri istituti (aspettativa, malattia)

Per ciò che concerne il personale amministrativo, tecnico e ausiliario (Ata):

  • lo 0,9% è sospeso;
  • il 4,5% è assente per quarantena o isolamento;
  • il 2,9% è assente per altri istituti.

In conclusione, circa il 5,8% degli studenti risulta attaulmente in Didattica a distanza (Dad) o in Didattica digitale integrata (Did).

Secondo quanto affermato dall'Assessore, Luciano Caveri: "Lo sforzo per mantenere le scuole aperte è corale e deriva dalla consapevolezza che passare tutti in Dad sarebbe una scelta in questa fase contraria ad una politica che in Valle d’Aosta è stata perseguita con convinzione a beneficio degli studenti. Conosco le difficoltà e lo sforzo dei diversi soggetti nelle scuole" - prosegue l'assessore, evidenziando che -  "l’incontro di oggi con i dirigenti scolastici, così come la presa d’atto dei dati già avvenuto in queste ore, serve per monitorare gli eventi. Il mondo della scuola segue le scelte sanitarie e questa pandemia ancora incombente comporta un evidente stress e preoccupazione per tutti. Ma bisogna avere bene in testa che la scuola, pur con qualche rischio, resta un servizio pubblico essenziale”.