Skip to main content

Cronaca

Governo, pronto il Super Green Pass: non vaccinati esclusi dai negozi anche se fanno il tampone

- 0 Comments

Pronta la stretta totale per i non vaccinati, con l'introduzione del nuovo dispositivo di controllo dei contagi che sta passando alle cronache come 'Super Green Pass'. Dopo il pressing delle Regioni, il Governo Draghi si appresta a varare un nuovo pacchetto di misure, il più stringente approvato fin'ora. 

L'unico limite orizzontale e uguale per tutti cittadini dovrebbe rimanere solo nell'ipotesi in cui dovesse scattare la zona rossa. Molti altri limiti progressivi invece dovrebbero essere posti già dalla zona bianca per i cosidetti no vax, se le ipotesi di questi giorni dovessero trovare conferma dalla cabina di regia tenutasi oggi a Palazzo Chigi e successivamente dal Consiglio dei Ministri delle 15:30. 

Molte le novità sul tavolo, tra le quali  la conferma del mantenimento in stato di apertura le attività commerciali sia in zona gialla che arancione. Il punto però è che potranno accedere agli esercizi commerciali solo coloro che detengono il Super Green Pass, ovvero una certificazione verde ottenuta tramite vaccino o avvenuta guarigione dal Covid. Tutti i green pass invece ottenuti tramite tampone dovrebbero dunque essere declassati e resi invalidi per accedere a bar, ristoranti e negozi. Il green pass da tampone dunque perderà di validità, ma con alcune deroghe: resterà valido per recarsi sul posto di lavoro, per usufruire di eventuali servizi essenziali e utilizzare i mezzi per viaggi di lunga percorrrenza. 

Alcune prescrizioni però rimarrano valide per tutti: per esempio, dalla zona gialla in poi, indossare la mascherina sarebbe obbligo generale. Dovrebbe essere esteso l'obbligo vaccinale anche al comparto sicurezza, difesa e istruzione, dopo che era già in vigore per i sanitari.