Skip to main content

Sport

A Febbraio la Valle d'Aosta ospiterà le Alpiniadi invernali

- 0 Comments

Saranno il Campione Olimpico di fondo, Marco Albarello e la Campionessa di Sci Alpinismo , Gloriana Pellissier , i tedofori della Terza edizione delle Alpiniadi Invernali che la Valle d'Aosta ospiterà dal 13 al 16 febbraio prossimi. A loro spetterà il compito di accendere il Tripode , in Piazza Chanoux, ad Aosta, nel momento più suggestivo della Cerimonia di Apertura di una rassegna che vedrà una partecipazione complessiva di quasi 1.500 concorrenti. Numeri importanti a conferma della crescente validità tecnica di una manifestazione che assegnerà i titoli A.N.A. di sci di fondo, sci alpinismo, sci alpino e biathlon.

L'organizzazione affidata alla Sezione Valdostana è al lavoro da parecchi mesi e , a poche settimane dall'evento, il complesso mosaico delle competizioni è saldamente nelle mani di un nocchiero esperto e consumato qual'è il Presidente Carlo Bionaz .

"L'impegno non è mancato e neppure le difficoltà  - sottolinea Bionaz - perchè non è facile condensare in tre giorni di gare quattro discipline , però è stato stimolante ed abbiamo raccolto con grande entusiasmo questo compito che la Sede Nazionale ci ha proposto. Restano da definire alcuni dettagli ma , sotto il profilo tecnico , direi che siamo soddisfatti sia per l'organizzazione nei diversi siti di gare , sia per la risposta che gli alpini e le diverse Aministrazioni Regionali e Comunali ci hanno fornito . Tanta disponibilità e tanti aiuti concreti, con una partecipazione di Sponsors importanti che danno prestigio alle Alpiniadi"

La Cerimonia di Apertura si svolgerà il 13 febbraio a partire dalle 15.30. A seguire, schieramento, alzabandiera, saluti, accesione del tripode, giuramento, sfilata e Santa Messa in Cattedrale.

Venerdì 14 febbraio sci alpinismo a La Thuile, a partire dalle ore 9. 

Sabato 15 febbraio alle 9 partenza gare di fondo a Cogne. Ci sarà anche una competizione dimostrativa per fondisti disabili. Il giorno precedente, alle 18, Cogne offrirà agli ospiti un apericena con intrattenimento. Ad Aosta , in Piazza Chanoux, partecipazione libera dimostrativa di biathlon per i ragazzi, seguita da momenti di folklore. Poi alle 17.30 inizio delle gare alle quali partecipano anche atleti disabili per i quali la presenza è dimostrativa. La pista sarà di plastica e si sparerà sui bersagli con carabine che emettono raggi laser.

Domenica 16 febbraio alle 9 a Pila gare di sci alpino sulla Renato Rosa e sulla Bellevue, poi, dopo il pranzo nella Caserma Cesare Battisti, premiazioni al Cinema Teatro Giacosa e chiusura con l'ammaina bandiera in Piazza Chanoux.

Molto importante è stata anche la decisione da parte del Comitato Organizzatore di abbinare quattro Trofei ad altrettante figure di splendidi ambasciatori della Valle d'Aosta, atleti e professionisti che, con le loro gesta sportive, hanno contribuito a rendere onore alla nostra Regione.

Simona Hosquet: Caporal Maggiore del Centro Addestramento Alpino . Unica donna della storica società di Guide del Cervino e prima donna in forza all'Esercito Italiano a fregiarsi del titolo di " Guida Alpina di Alta Montagna ." , deceduta nel giugno del 2014 , a Valtournenche , sotto una valanga ;

Massimo Farina: giovanissimo alpinista valdostano , il miglior polivalente che avessimo in Italia . Guida ed Istruttore Militare del Centro Addestramento Alpino, travolto dal crollo di una candela di ghiaccio a Rhemes Saint Georges nel febbraio del 2005;

Simone Gamba: Primo Caporal Maggiore , istruttore di sci alpinismo, tra i migliori atleti del Centro Addestramento di Courmayeur . Deceduto nel corso di un'attività addestrativa nella Tour Ronde , nel massiccio del Monte Bianco , nel maggio del 2012;

Faustino Desandré: classe 1947 , alpino del Gruppo di Pré Saint Didier. Iniziò la sua attività agonistica a Falcade , nel bellunese ,in occasione delle prime Alpiniadi 2012. Incessante la sua attività agonistica con il capolavoro nel 2018 , a Monte Pora/Presolana dove giunse terzo nella categoria B/9 . Genuino e sincero punto di riferimento per tutti, rispettoso delle regole ed orgoglioso del suo ruolo di rappresentante della Sezione Valdostana .Deceduto nel gennaio di quest'anno.

 

Vi ringrazio se Vorrete dare la massima ospitalità a questo Comunicato.