Skip to main content

Politica e Istituzioni

Elezioni 2022, Pl'A chiude la campagna elettorale a Saint-Vincent: in 120 per sostenere Rollandin

- 0 Comments

Si è tenuto ieri sera, alla sala conferenze comunale, l'evento di chiusura della campagna elettorale di Pour l'Autonomie per le politiche 2022. Ad assistere al comizio di Augusto Rollandin circa 120 persone, fra sostenitori e qualche curioso.

A presentare Rollandin è stato il giovane consigliere regionale e compagno di partito Marco Carrel, il quale ha illustrato la genesi della canidatura e le ragioni per cui è necessario sostenere Rollandin: "Ci siamo accorti, parlando con la gente, quanto siano emersi problemi di cui la politica non si fa carico. Questo movimento è stato fondato due anni fa e di battaglie insieme ad Augusto ne abbiamo portate avanti parecchie in Consiglio Valle. Ora c'è la priorità delle acque: se il prossimo Senatore e il prossimo Deputato non lavoreranno giorno e notte per le concessioni idroelettriche molto probabilmente verrano privatizzate, non possiamo permetterlo. Per questo - visto il momento estremamente complesso - è necessario un'elezione di peso, una persona che abbia già i rapporti e l'esperienza per far valere gli interessi della Valle d'Aosta: questa persona non può che essere Augusto Rollandin".

Carrel ha poi esortato i sostenitori giunti in sala ad andare a votare e, soprattutto, a convincere altre persone a sostenere Pour l'Autonomie alle venture politiche.

A prendere parola, poi, il protagonista della serata. Augusto Rollandin ha ricordato la propria precedente esperienza in Parlamento, quando ebbe occasione di conoscere e collaborare con Giulio Andreotti. Il leader di Pour l'Autonomie ha detto: "A Roma bisogna sapersi presentare per far capire la nostra realtà, quanto sia importante per noi essere 'Maîtres Chez Nous'. Non perché vogliamo qualcosa in più di altri, ma solo ciò che ci spetta. Io non lavorerò per me, ma per far rispettare la Valle d'Aosta a Roma. Se perdiamo dei capisaldi come le acque, perderemo la nostra autonomia".

E alla domanda a quale gruppo parlamentare si iscrivirebbe il Sen. Rollandin, l'ex empereur risponde: "ci sono delle riflessioni importanti da fare, per comprendere chi davvero ci supporterebbe".