Skip to main content

Comuni e Territorio

Dora Donne in Valle d'Aosta e Arcigay queer vda contro il nuovo bando dell'ANCI

- 0 Comments

"Esprimiamo forte perplessità in merito alla pubblicazione del bando dell'ANCI "FERMENTI IN COMUNE - PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI DI PROTAGONISMO GIOVANILE PER IL RILANCIO DEI TERRITORI”, pubblicato da ANCI e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri" scrivono in una nota le associazioni Dora Donne in Valle d'Aosta e Arcigay queer vda

"Tale perplessità nasce dal fatto che pur essendo aperto alle Associazioni e prevedendo la somma importante di 25.000 euro per ogni linea di azione ne viene di fatto impedita la partecipazione

 La pubblicazione del bando sul sito del Comune di Aosta a pochi giorni dalla scadenza (indicata al 20 gennaio) e diffusione attraverso canali informali solo 48 ore prima, rende di fatto per chi opera solo attraverso l'azione dei volontari e delle volontarie, impossibile proporre le proprie progettualità. L'importante appello alla collaborazione rivolto all'Associazionismo da tutto il mondo politico e istituzionale, in particolare in questo momento di grande difficoltà, rimane lettera morta.

Esprimiamo forte preoccupazione anche per il rischio di veder inutilizzate queste preziose risorse, destinate non a noi ma al mondo giovanile. Sarebbe importante che i tempi per la presentazione venissero immediatamente prorogati al fine di consentire a quelle Associazioni che ne avessero la possibilità di progettare e partecipare.

Indispensabile risulta infine, anche alla luce di questa vicenda, individuare sin d'ora canali di comunicazione più efficaci tra Amministrazioni e mondo associativo, al fine di garantire a tutte le associazioni la possibilità di essere informate tempestivamente e poter agire consapevolmente" concludono le due associazioni valdostane.