Skip to main content

Salute e Ambiente

Diffusione di servizi di interpretariato in lingua LIS - Approvato l'avviso pubblico

- 0 Comments

La Giunta regionale ha approvato oggi l’avviso pubblico per l’individuazione di soggetti del Terzo settore in qualità di partner nell’ambito della procedura di coprogettazione per la presentazione e la gestione di proposte finalizzate alla realizzazione di interventi per l’inclusione delle persone non udenti e e con ipoacusia.

"Il soggetto che verrà individuato a seguito di questa delibera - spiega l'Asessore alla Sanità Mauro Baccega - avrà il compito di costruire una proposta progettuale da inviare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha emanato un apposito avviso pubblico per finanziare progetti sperimentali per la diffusione di servizi di interpretariato in lingua dei segni italiana (LIS) e video interpretariato a distanza e potrà beneficiare di un finanziamento della durata di 12 mesi per un importo massimo di 400 mila euro e un importo minimo di 50 mila euro a garanzia dell’intero costo della proposta".

Il progetto intende mettere a disposizione dei cittadini sordi residenti sul territorio regionale un servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana e in altre lingue dei segni in determinati contesti territoriali o in presenza di persone sorde con altre competenze linguistiche. Tale servizio si integrerà con il servizio di sportello sociale garantendo un capillare presidio sul territorio regionale e un potenziamento della funzione informativa che gli sportelli territoriali assolvono ormai da anni.

"Si avvia così - conclude l'Assessore - il percorso necessario per risolvere una problematica sentita da molti cittadini, udenti e non udenti, e per il quale in questi ultimi mesi ci siamo impegnati a fondo per trovare una soluzione".