Skip to main content

Cronaca

Denunciato aostano per aver simulato la rapina del suo iPhone, cercava di ottenere il rimborso

- 0 Comments

Un aostano di 56 anni è stato denunciato in procura per simulazione di reato e procurato allarme. Il 2 marzo scorso si era rivolto ai carabinieri della stazione del capoluogo valdostano. Aveva sostenuto di aver subito una rapina verso le 22.30 in corso Battaglione di Aosta, dopo essere uscito dal lavoro, da parte di due giovani su un motorino che lo avevano minacciato con un coltello.

L'aostano dunque ha denunciato di aver subito una rapina e di essere stato costretto a consegnare il suo cellulare iPhone 11 ProMax. Ma i carabinieri hanno accertato che si trattava di un piano per ottenere, grazie all'assicurazione stipulata presso il rivenditore, il rimborso del 70% del valore del cellulare.

I militari hanno quindi incrociato le sue dichiarazioni fatte e la documentazione relativa al telefono. L'uomo ha quindi ammesso di aver denunciato il falso per ottenere il rimborso del telefono, acquistato a rate, e poter comprare un modello più recente della stessa linea. In un secondo momento avrebbe denunciato il ritrovamento dello smartphone, così da poterlo rivendere per recuperare altro denaro.