Skip to main content

Economia e Lavoro

Dal 3 luglio al via i saldi - Dominidiato "Speriamo di poter recuperare le liquidità necessarie alle aziende"

- 0 Comments

Tra il 3 luglio e il 30 settembre 2021 possono essere effettuate vendite di fine stagione o saldi per un massimo di sessanta giorni consecutivi, secondo le modalità previste (legge regionale 12/1999 art.16). Lo comunica Confcommercio Valle d'Aosta.

Nelle vendite di fine stagione – ricorda Adriano Valieri Direttore Generale Confcommercio VdA - così come in tutte le vendite straordinarie è fatto obbligo indicare il prezzo normale di vendita iniziale e lo sconto o il ribasso in percentuale, mentre è facoltativo indicare il prezzo di vendita praticato a seguito dello sconto o ribasso. La possibilità di cambiare il capo, dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (artt. 130 e ss. d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206, Codice del Consumo). In questo caso scatta l’obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato".

Attenzione quindi alle vendite promozionali che da lunedì 7 giugno 2021 non saranno più possibili.

Nei periodi in zona rossa, con la chiusura forzata dei negozi purtroppo gli acquirenti hanno riversato una parte degli acquisti online - aggiunge Graziano Dominidiato Presidente Confcommercio VdA - con l’avvio dei saldi speriamo di poter recuperare le liquidità necessarie alle aziende ma soprattutto di ristabilire quel rapporto di fiducia e fidelizzazione con il commerciante sotto casa notevolmente ostacolato dal forzato distanziamento sociale. Comunque sia le vendite promozionali ed i saldi sono finalizzati, anche, a sostenere la ripartenza, nonché la ripresa del sistema commerciale valdostano favorendo condizioni di competitività ed efficienza".