Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Cultura, Il Forte di Bard nella rete dei Forti Italiani

- 0 Comments

Incontro a Palazzo Cuttica ad Alessandria, mercoledì 28 aprile, delle dodici realtà che compongono la Rete delle Fortificazioni. La tavola rotonda è stata aperta dai saluti istituzionali di Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco di Alessandria con delega alla Cultura, e di Cherima Fteita Firial, Assessore alle Manifestazioni ed Eventi della Città di Alessandria.

Nell’occasione sono stati presentati il logo e la carta della Rete dei Forti che vede assieme le realtà della Rete delle Fortificazioni e quelle della Rete dei Siti Fortificati. Il logo proposto rappresenta un pentagono equilatero, elemento simbolo delle fortificazioni. Il lato destro è aperto, a simboleggiare il nuovo uso delle fortificazioni: non più un utilizzo chiuso, militare, difensivo, ma una nuova apertura, una nuova frontiera di utilizzo, aperto ad eventi culturali.

Nel corso della tavola rotonda è stato anche formalizzato l’annuncio dell’ingresso del Forte di Bard quale rappresentante italiano all’interno dell’International Fortress Council, in rappresentanza della Rete dei Forti nel suo insieme. Gli obiettivi della Rete dei Forti – che vede assieme la Rete delle Fortificazioni e la Rete dei Siti Fortificati - puntano alla promozione di iniziative culturali rivolte alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico e culturale fortificato, al supporto ad attività di studio, ricerca, conservazione e promozione e a favorire lo scambio di conoscenze e competenze tra le diverse realtà italiane e tra queste e quelle europee.

«La rete è uno strumento di conoscenza, di scambio e un’occasione per sviluppare strategie e programmi utili a raggiungere un pubblico interessato alle fortezze e alla storia militare – ha affermato nel suo intervento la Presidente del Forte di Bard, Ornella Badery -. Una possibilità di sviluppo in più da intraprendere nel turismo. Le fortezze sono un patrimonio da sviluppare creando qualcosa di unico a livello italiano».

«L’attività della Rete delle Fortificazioni sta entrando nel vivo e con l’ingresso - ufficializzato lo scorso 19 marzo- del Forte di Bard nell’International Fortress Council si aprono nuove opportunità da cogliere tutti assieme in questo percorso comune di valorizzazione - ha sottolineato la Direttrice del Forte di Bard, Maria Cristina Ronc -. Presenteremo ora il logo a livello europeo di modo da consolidare la posizione dell’Italia che sino ad oggi non era rappresentata». La giornata è proseguita con una visita al complesso monumentale della Cittadella di Alessandria.

Rete delle Fortificazioni

Forte di Bard

Cittadella di Alessandria

Forte di Vinadio

Centro studi e Ricerche storiche sull’Architettura militare del Piemonte

Istituto Italiano Castelli Onlus – sezione Piemonte e Valle d’Aosta

Museo Pietro Micca e dell’Assedio di Torino del 1706

Associazione studi di storia e architettura militare Forte di Bramafam

Associazione Casalese Arte e Storia, Parco della Cittadella

Castello di Casale Monferrato

Associazione Progetto San Carlo Forte di Fenestrelle onlus

Fondazione Artea

Istituto Internazionale di Studi Liguri Onlus Forte Annunziata

 

La Rete dei Siti fortificati si riunirà al Forte di Bard per un analogo tavolo tecnico il 12 maggio. Essa è costituita da:

Rocca d’Anfo (Brescia)

Forte Tesoro (Verona)

Forte Aurelia Antica (Roma)

Forte di Bard

Forte Marghera

Forti del Trentino

Forti di Vinadio