Skip to main content

Salute e Ambiente

Coronavirus - Migliorano le condizioni della bimba di Hong Kong

- 0 Comments

Sono migliorate le condizioni della bimba di sei anni e mezzo proveniente da Hong Kong e sottoposta al test per coronavirus in un albergo di Champoluc, dove soggiorna con i genitori.

Dall'ultima visita pediatrica svolta oggi è emerso infatti che non ha più febbre, si potrà escludere la presenza del virus soltanto con l'esito del test, atteso dall'ospedale Sacco di Milano in serata. Il protocollo è scattato a causa della provenienza della famiglia, nell'ex colonia britannica sono stati infatti riscontrati alcuni casi di contagio.

Insieme ai genitori la bambina era partita da Honk Hong il 21 gennaio scorso e poi ha fatto tappa a Londra, il padre è inglese, prima di arrivare in Valle d'Aosta il 27 gennaio, per trascorrere un periodo di vacanza.

I sintomi influenzali sono comparsi ieri, giovedì 30 gennaio, i genitori hanno avvisato la struttura alberghiera che a sua volta si è rivolta ai sanitari. Intervistati come da protocollo, padre e madre hanno riferito di non aver avuto contatti con altre persone nell'intervallo di tempo potenzialmente a rischio.

Nel pomeriggio si è riunito il comitato di crisi aziendale dell'Usl della Valle d'Aosta, alla presenza, tra gli altri, del commissario, Angelo Michele Pescarmona, e del direttore della struttura complessa di Igiene e sanità pubblica, Marina Giulia Verardo.