Skip to main content

Economia e Lavoro

Coronavirus - L'Adava chiede misure straordinarie anticrisi

- 0 Comments

"Purtroppo, nonostante le rassicurazioni e le iniziative che sia come sistema che come singoli imprenditori stiamo mettendo in campo per cercare di arrestare l’emorragia di prenotazioni, le cancellazioni e le disdette per le prossime settimane, ma anche per soggiorni da svolgersi addirittura in estate o a primavera inoltrata, non si arrestano" questa la valutazione del Presidente dell'Adava Valle d'Aosta Filippo Gérard sull'emergenza Coronavirus che sta colpendo economicamente anche la nostra Regione.

"Come associazione a livello regionale e come Federalberghi a livello nazionale - spiega Gérard -  stiamo lavorando nelle sedi istituzionali preposte affinché vengano attivate quanto prima delle misure straordinarie per supportare le nostre aziende e i nostri lavoratori in questo difficile momento. Alcune delle richieste su cui lavoreremo concretamente sono la sospensione delle rate dei mutui Finaosta (non escludendo specifici accordi con gli istituti di credito privati), l’interruzione del pagamento delle imposte, delle bollette e dei contributi fiscali e previdenziali, oltre a specifiche misure destinate a sostenere il lavoro e il reddito dei nostri collaboratori. In merito a quest’ultima misura, vi anticipo che venerdì prossimo è stato convocato un Consiglio politiche del lavoro regionale straordinario di cui faccio parte e al quale parteciperò in prima persona facendomi portavoce delle nostre richieste finalizzate a contenere gli ingenti danni economici subiti dalle nostre aziende e dai nostri collaboratori in questo contesto".