Skip to main content

Comuni e Territorio

Coprifuoco in Valle - Il modulo di autocertificazione

- 0 Comments

Questo pomeriggio a Palazzo Regionale il Presidente della Regione Erik Lavevaz ha illustrato la nuova ordinanza che entrerà in vigore dalle ore 21 di domani, sabato 31 ottobre, fino al 24 novembre.

Abbiamo deciso - ha detto il Presidente -  di rendere più incisive raccomandazioni già contenute nei DPCM della prima fase emergenziale, con l’attenzione di colpire il meno possibile il sistema produttivo valdostano, istituendo, tra le varie disposizioni, il divieto di spostamento notturno, dalle ore 21 alle ore 5, se non per comprovate necessità, considerato che sono necessarie misure che favoriscano una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone e che possano alleggerire la pressione sui servizi sanitari. Crediamo che, solo osservando scupolosamente le disposizioni, potremo tutti insieme superare questo difficile momento".

Dalle ore 21 alle ore 5 del giorno successivo, sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero per motivi di salute. E’ in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza.

È stato predisposto un documento di autodichiarazione per coloro che devono spostarsi per i motivi comprovati.

La disposizione del divieto di spostamento non si applica agli elettori del Comune di Courmayeur in occasione delle consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio Comunale, previste l'8 novembre (e, in caso di ballottaggio, per il giorno 22 novembre), per tutta la durata di apertura dei seggi, nonché a tutto il personale coinvolto nelle operazioni elettorali fino al termine delle medesime.

Le indicazioni per gli esercizi commerciali al dettaglio della piccola e grande distribuzione sono le seguenti:

  • assicurare la distanza interpersonale di almeno un metro;
  • che gli ingressi avvengano in modo dilazionato;
  • il divieto di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni;
  • che le attività si svolgano nel rigoroso rispetto dei contenuti di protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio vigenti per il  settore di riferimento;
  • l’utilizzo delle mascherine.
  • l’accesso limitato a una persona per volta per i locali di superficie inferiore a quaranta metri quadrati;
  • l’esposizione di cartelli che indichino il numero massimo di persone cui è consentito l’accesso per i locali di superficie superiore a quaranta metri quadrati;
  • l’accesso è consentito ad un solo componente per nucleo familiare. La presenza di accompagnatori è consentita esclusivamente in relazione alle condizioni di età o psicofisiche dei soggetti.

Il modulo di autocertificazione