Skip to main content

Scuola e Formazione

Confindustria VdA apre le porte delle aziende del territorio agli studenti

- 0 Comments

Nonostante le difficoltà che attraversa l'economia italiana - e in particolare quella valdostana - Confindustria Valle d'Aosta apre le porte delle aziende del territorio ai giovani studenti della nostra regione con l'iniziativa 'PMI day'.

Questo è il tredicesimo anno che l'associazione di categoria degli industriali valdostani organizza questo tipo di iniziativa. La prima azienda ad inaugurare la serie di eventi è il salumificio 'Maison Bertolin' di Arnad.

Ad accogliere i ragazzi, oltre ad Alexandre Bertolin - Sindaco di Arnad e propietario dell'azienda -  insieme al fratello Guido e alla mamma Marilena, anche il Presidente della Piccola Industria di Confindustria Vda Elena Vittaz, gli Assessori regionali Luciano Caveri e Luigi Bertschy, nonché il Sindaco di Verrès Alessandro Giovenzi.

"Dopo due anni di pandemia siamo tornati in presenza con questi eventi che collegano le industrie ai giovani" afferma la neo eletta Vittaz, che si dice contenta che siano stati ben nove gli istituti scolastici che hanno aderito all'iniziativa. Numero altrettanto importante sono le trentuno aziende che si sono rese disponibili ad aprire le porte dei propri stabili ai giovani delle scuole.

L'Assessore all'Istruzione Caveri, dal canto suo, ha precisato come sia importante il contatto tra studenti e mondo del lavoro, perché "pensare al proprio futuro e fissare una meta è fondamentale per il proprio avvenire". L'Assessore allo Svilppo economico, Luigi Berstchy, invece ricorda come la Valle d'Aosta sia per sua natura un luogo dove possono nascere occasioni di impresa e lavoro. Lo testimonierebbe il salumificio Bertolin, nato da una piccola macelleria di Rinaldo Bertolin ed ora azienda di prim'ordine a livello nazionale.

Jean Antoine Lazier