Skip to main content

Economia e Lavoro

Confcommercio - In Valle d'Aosta persi 450 milioni di euro a causa del Coronavirus

- 0 Comments

Dall'analisi dei consumi nelle regioni italiane per il 2020 a livello nazionale la previsione è un calo del 10,9%, pari a una perdita di 116 miliardi, 1.900 euro pro capite, in Valle d’Aosta la perdita stimabile è di 450 milioni di euro con un peso pro capite di circa 3.500 euro a fronte di una media nazionale di 1.900 euro. I dati sono forniti da Confcommercio  e frutto dell’elaborazione dei dati sui consumi 2020 dell’Ufficio Studi di Confcommercio.

La Valle d’Aosta, rispetto allo scorso anno ha perso il 14,2%, 3 punti in più della Lombardia, e davanti alla nostra regione in termini percentuali di perdita c'è il Trentino Alto Adige con il 16% e il Veneto con il 15% a fronte di una media nazionale del 10,9%.

“La situazione – commenta Graziano Dominidiato, Presidente di Confcommercio - Fipe VdA - è sconfortante tanto più che ai fatti di oggi ed in tutti i territori, per differenti ragioni, dovrebbero trascorrere almeno cinque anni per tornare ai livelli di spesa pro capite del 2019. Ribadisco la necessità di urgenti riforme strutturali, da finanziare in parte con i fondi europei, per tornare a crescere a ritmi più coerenti con le legittime aspettative di famiglie e imprese; ma soprattutto è necessario a livello locale sciogliere il nodo della burocrazia non più in grado di dare risposte tempestive agli imprenditori e alle famiglie come richiede la crisi”.