Skip to main content

Salute e Ambiente

Commissione Ambiente del Senato in visita: in primo piano le conseguenze dei cambiamenti climatici sul contesto alpino

- 0 Comments

Una delegazione della Commissione Ambiente del Senato è stata in visita in Valle d’Aosta per una presa di conoscenza diretta delle principali tematiche riguardanti gli effetti e le conseguenze dei cambiamenti climatici nel contesto alpino.

Sei i temi centrali che sono stati approfonditi dai componenti della Commissione: lo stato di (non) salute dei ghiacciai, la carenza idrica a causa della riduzione della massa glaciale, il Piano di monitoraggio dei rischi glaciali e frequentazione dei ghiacciai, il ruolo dei soccorritori e delle Guide alpine e la Strategia regionale di adattamento.

I senatori - insieme all’Assessore Carlo Marzi, il Senatore Albert Lanièce e il sindaco di Courmayeur Roberto Rota - hanno partecipato a una ricognizione dei ghiacciai di Planpincieux e delle Grandes Jorasses fino al Rifugio Boccalatte e hanno successivamente visitato la funivia SkyWay del Monte Bianco.

Siamo felici della qualificata attenzione che i componenti di questo organismo stanno riservando alle problematiche connesse ai cambiamenti climatici nel nostro ambiente alpino - ha commentato il Presidente della Regione Erik Lavevaz -. Il massiccio del Monte Bianco, con i suoi ghiacciai, è certamente uno dei contesti più interessanti e più significativi in cui affrontare questi temi. La Regione autonoma Valle d’Aosta vi sta investendo risorse importanti e competenze di rilievo”.

Come superficie glacializzata la Valle d’Aosta ha l’equivalente di un terzo dei ghiacciai italiani e, se uniamo a questo aspetto gli anni di ricerca dedicata, l’attenzione alla risorsa idrica, gli studi ed i monitoraggi di avanguardia, - ha spiegato l’Assessore Carlo Marzi - la Valle d’Aosta si può candidare ad essere un Laboratorio nazionale, nello spirito ovviamente costruttivo e di rete di collaborazione che da sempre caratterizza il nostro agire”.

Con lo stesso spirito - ha aggiunto Marzi - il Governo regionale si è reso disponibile a dare un supporto operativo e concreto per dare un seguito alla visita, contribuendo agli sviluppi per un possibile piano nazionale di presa in conto delle problematiche dei ghiacciai alpini nell’attuale contesto di cambiamento climatico”.

La visita della commissione è il frutto di una particolare sinergia fatta di approfondimenti e scambi con il Senatore Albert Lanièce da oltre due anni, che si è concretizzata con un’audizione preliminare in Commissione lo scorso 13 aprile, nel cui ambito ARPA Valle d’Aosta e Fondazione Montagna sicura hanno reso un primo approfondimento sui ghiacciai.

Per il senatore valdostano Albert Lanièce “questa missione sul posto è importantissima perché permette ai senatori che fanno parte della Commissione Ambiente del Senato di rendersi conto personalmente della situazione dei ghiacciai alpini. Una situazione critica, che purtroppo tende a peggiorare di anno in anno, legata ai cambiamenti climatici”.

L’intento - conclude Lanièce - è quello di sollecitare il Governo e l'opinione pubblica su una problematica così importante che vede protagoniste non solo le regioni alpine, e quindi anche la Valle d'Aosta, ma l'intero pianeta”.