Skip to main content

Cronaca

Cogne, stoccaggio rifiuti detritici senza autorizzazione - Indagato il Sindaco e un dirigente regionale

- 0 Comments

Sono indagati in concorso, con l'ipotesi di "aver stoccato" tra il giugno e il novembre 2018 "rifiuti detritici sul suolo comunale in assenza di autorizzazione" il sindaco di Cogne, Franco Allera, e il dirigente della Struttura regionale assetto idrogeologico dei bacini montani, Valerio Segor.

La procura di Aosta ha aperto un fascicolo per 'attività di gestione di rifiuti non autorizzata dopo che Arpa Valle d'Aosta ha rilevato la presenza di amianto nella colata detritica che, a partire dal 12 giugno 2018, aveva costretto l'amministrazione comunale di Cogne a chiudere la strada per Lillaz, riaprendola soltanto una settimana dopo.

Questa mattina il pm Eugenia Menichetti ha conferito al proprio consulente, l'ingegnere Maurizio Billio, l'incarico di accertare entro 45 giorni "la presenza di amianto e/o altri componenti inquinanti per loro natura o per livello di concentrazione, precisando la natura pericolosa o non degli stessi". Anche gli indagati hanno nominato un proprio consulente.