Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Castelli e siti archeologici in Valle: da luglio nuove tariffe e gratuità per under 25

- 0 Comments

La giunta regionale ha approvato delle nuove tariffe per l’accesso ai castelli e ai siti archeologici della Valle d’Aosta, che entreranno in vigore a partire da venerdì 1 luglio prossimo. 

Il biglietto singolo per l'accesso ai castelli di Fénis e di Aymavilles costerà 9 euro; per i castelli di Issogne, il castello reale di Sarre e il castel Savoia di Gressoney-Saint-Jean costeranno 8 euro; Verrès, il castello Gamba di Châtillon e il castello Sarriod de la Tour di Saint-Pierre costeranno 6 euro. Il biglietto ridotto costa 2 euro in meno. È stata confermata la gratuità dell'ingresso per gli under 25, esperimento introdotto dalla Regione lo scorso anno per incentivare le visite dei più giovani.

Sarà introdotta una "Culture card castelli" al posto delle due card Privilège e Fidélité finora esistenti, che avrà una validità di sei mesi e consentirà di accedere agli otto castelli, per un costo complessivo di 35 euro. È introdotto anche un abbonamento "Culture card Alta Valle" per l'ingresso ai castelli di Aymavilles, Sarre, Sarriod de la Tour e al ponte acquedotto di Pont d'Aël di Aymavilles, al costo di 16 euro. Per il Pont d'Aël il biglietto intero costerà 5 euro, il ridotto 3 euro. È stato confermato anche il biglietto cumulativo "Aosta Archeologica", che consente l'accesso per 12 mesi al Teatro Romano, al criptoportico del foro, alla chiesa paleocristiana di San Lorenzo, al Museo archeologico regionale e all'area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, al costo di 10 euro.