Skip to main content

Cronaca

Caos al Drive in di Aosta, oltre 4 ore di coda per un tampone, Ornella Badery: "esperienza allucinante"

- 0 Comments

Oltre 4 ore in coda e una scia infinita di macchine. Questo è quel che è successo oggi ai valdostani che si sono recati al "Drive in" situato nella Pepiniere D'Entreprises di Aosta per fare il tampone. Sembrerebbe, a detta del personale che opera nella struttura, che siano partite 850 prenotazioni tutte per la stessa ora, ovvero le 11 di questa mattina.

A testimoniare l'accaduto anche la Presidente del Forte di Bard Ornella Badery, che si è sfogata così su facebook: "Oggi al Drive in per il test covid: Esperiena allucinante!.

"Premesso che il personale infermieristico, i volontari e l'esercito assegnati al servizio sono stati oggi veramente speciali per disponibilità e gentilezza nonostante la situazione! Mi chiedo come è stato possibile convocare per il test contemporaneamente un numero esagerato di persone e creare un tale caos", lamenta sul social Ornella Badery.

"Risultato attesa di ben 4 ore per un test di 5 minuti e una breve attesa per l'esito negativo per fortuna! Da casa a casa dalle 10.30 - 16.30 senza scendere dall'auto, nè pranzo, nè sosta bagno!!! Possibile che la nostra bella valle oltre ai meravigliosi panorami non riesca a produrre un minimo di competenza organizzativa? possibile che in un mondo che vive sulle comunicazioni immediate nessuno all'ASL si è accorto del numero abnorme di convocati contemporaneamente? Nessuno ha verificato? si poteva mandare un sms rimandare gli appuntamenti o scaglionare le persone, possibile siamo schedati da tutte le parti e non si riesce a recuperare un errore del genere con un banale sms???

Ma possibile? Per me la situazione è stata gestibile con un libro ele chiacchiere con una collega 2 auto più in là, ma pensate alle famiglie con i bambini in macchina per un tale numero di ore!!! grazie al cielo almeno ad un certo punto hanno anche fornito delle bottigliette di acqua" conclude Ornella Badery.

Simili le dichiarazioni di molti altri valdostani presenti questa mattina al Drive in di Aosta, che hanno preferito non esporsi senza rilasciare dichiarazioni, ma che hanno confermato ciò che ha scritto su facebook la Presidente del Forte di Bard.

Simone Nigrisoli