REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Campionati nazionali delle Scienze: grande risultato per gli studenti valdostani

di Redazione

di Redazione

Si sono svolte ad Assisi, lo scorso 6 maggio, le fasi nazionali dei Giochi delle scienze sperimentali, rivolti a studenti delle secondarie di primo grado e dei Campionati (ex Olimpiadi) delle scienze naturali, Biologia e Scienze della Terra, rivolti a studenti delle secondarie di secondo grado, categorie biennio e triennio. 

Presenti per l’occasione un centinaio di studenti, risultato della selezione – di istituto e regionale – di oltre 20.000 studenti di quasi 500 scuole di tutta Italia. La squadra della Valle d’Aosta, accompagnata dalla prof.ssa Susanna Occhipinti, referente regionale dei Giochi e dei Campionati, era costituita da: Melodie Ferrol, dell’Istituzione scolastica M.I. Viglino di Villeneuve e da Sebastien Chiabotto, dell’Istituzione scolastica L. Barone di Verrès, che hanno svolto le prove pratiche previste dalla fase nazionale dei Giochi delle scienze sperimentali: un calcolo sulle esigenze alimentari ed una separazione di liquidi, ottenendo  discreti risultati nella Graduatoria nazionale; da Emil Ropele del Liceo scientifico e Linguistico Eduard Berard di Aosta, che ha svolto la prova del Biennio, con domande di Biologia e di Scienze della Terra e da Daniele Barello dell’Istituto Regina Maria Adelaide di Aosta, che ha affrontato la prova teorica di Biologia per Il triennio, entrambi ben collocati nella Graduatoria nazionale. 

Ottimi i risultati di Alberto Lateltin e Hervé Noussan, sempre dell’Istituto Regina Maria Adelaide di Aosta, che dopo aver svolto la prova teorica e la prova pratica di Scienze della terra, si sono classificati al nono e al decimo posto della Graduatoria nazionale, ricevendo una medaglia di merito.

La fase internazionale delle IESO 2023-International Olympiad of Earth Science si svolgerà in forma virtuale dall’India, ma la squadra italiana, formata da 8 studenti, si riunirà per affrontare le prove in presenza da Aosta, dal 20 al 26 agosto, mentre dal 7 all’11 luglio si svolgerà lo stage di preparazione alla prova presso l’Istituto Regina Maria Adelaide, con la collaborazione di esperti universitari e di enti scientifici della Regione.