REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Bimba morta al Beauregard, la Procura apre un fascicolo d’indagine

di Redazione

di Redazione

Come prevedibile sul triste episodio della bambina di quasi tre anni morta al Beauregard, dopo essere stata portata a più riprese in ospedale dai genitori per forti conati di vomito, è stato aperto un fascicolo d’indagine. Un atto dovuto dalla Procura, che deve vederci chiaro: l’ipotesi di reato è omicidio colposo.

Secondo quanto riferito dall’USL, dall’anamnesi della bambina non si evidenziavano problemi di salute rilevanti. I genitori si erano rivolti all’ospedale pediatrico valdostano in un primo momento già tra domenica e lunedì, ma la piccola – dopo essere stata valutata in “codice verde” – era stata dimessa perché ritenuta in buone condizioni di salute complessive.

I sintomi, però, non sono andati in remissione, pertanto lunedì pomeriggio – 10 giugno – i genitori hanno riportato la bambina presso il Beauregard. Di lì nuovi accertamenti, ma in serata è avvenuto un improvviso e inaspettato peggioramento delle sue condizioni di salute: intorno alle 01:40 di ieri la piccola paziente perdeva conoscenza, iniziavano così i ripetuti (ma vani) tentativi di rianimarla. Così alle 03:00 di martedì 11 giugno la bambina è deceduta, fra la disperazione dei genitori e lo sconcerto del personale sanitario.