Skip to main content

Politica e Istituzioni

Assessorato trasporti vacante da un anno. Lavevaz respinge l'accusa di immobilismo: “Proviamo a nominarlo prima dell’estate”

- 0 Comments

Non parlo di tempi, ma ci siamo dati l'obiettivo di provare a ricomporre il quadro della nostra compagine di maggioranza prima della pausa estiva".

Lo ha fatto sapere il Presidente della Regione Valle d'Aosta Erik Lavevaz, in risposta ad un'interpellanza presentata dal consigliere della Lega Nicoletta Spelgatti sulle tempistiche per la nomina del nuovo Assessore regionale all'ambiente e le priorità dell'azione di governo.

Richiamando le dimissioni del Consigliere Minelli da Assessore a maggio 2021, la Spelgatti si è detta “imbarazzata nel dover ricordare che la Valle d'Aosta non può, dopo un anno, continuare a permettersi di non avere un Assessore all'ambiente e ai trasporti”.

A tal proposito, Lavevaz ha dichiarato che è stato avviato, in questi giorni, “un confronto tra i gruppi, nei prossimi giorni avremo degli incontri politici per definire le nuove eventuali priorità di governo e, conclusa questa fase, seguirà la ricomposizione della giunta”.

"L'unica visione d'insieme di questo governo è tenere la Lega all'opposizione", tuona Spelgatti. E tirando in ballo i tempi per la nomina del nuovo assessore all'Ambiente rincara la dose: "In un periodo in cui si dovrebbe correre come dei matti, con tutti i problemi che ci sono, state portando avanti l'ordinaria amministrazione e ogni tanto prendete qualche piccola decisione su qualche cosa. Il vostro è un governo che è l'apoteosi dell'immobilismo".

Risponde Lavevaz: "Il governo e la maggioranza hanno continuato a lavorare e anche in modo piuttosto produttivo. Questa assemblea ha come compito di fare delle leggi: possiamo pure dire che siamo nell'immobilismo, ma i fatti sono diversi, ed è facile dimostrarlo".