REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Aprono gli alpeggi anche nell’estate 2023: presentata la XXIV edizione di Alpages ouverts

di Redazione

di Redazione

Torna in Valle d’Aosta la rassegna ‘Alpages ouverts’, quattro appuntamenti imperdibili per esplorare l’alpeggio, i suoi prodotti e la vita in quota durante i mesi estivi. La formula consolidata giunge alla sua ventiquattresima edizione e offre un’opportunità unica di scoprire il lavoro e la passione che si celano dietro ogni delizioso prodotto che arriva sulle nostre tavole.

Il primo evento avrà luogo sabato 29 luglio presso l’alpeggio Tsanté-de-Guerraz di Torgnon, gestito dalla famiglia di Omar Tonino. Proseguiremo il 5 agosto a Eau-Noire di Valtournenche, guidati da Dietrich Millesi. Il 11 agosto, l’appuntamento sarà a Comboé di Charvensod, con Stefano Meccheri e Tiziana Malcuit come ospiti. Infine, giovedì 17 agosto, ci dirigeremo a Pietra Bianca di Fontainemore, accolto dalla famiglia di Alfredo Girod.

Dopo una salutare passeggiata verso l’alpe (con Comboé e Pietra Bianca che presentano le due escursioni più impegnative), i partecipanti avranno l’opportunità di visitare l’azienda e scoprire in dettaglio i prodotti dell’alpeggio, tra cui la rinomata Fontina DOP e la prelibata toma di Gressoney, prodotta a Fontainemore. Non mancheranno le varie tome e i formaggi di capra, la ricotta e la brossa, il burro e il latte.

Il programma prosegue con un delizioso pranzo, durante il quale i partecipanti potranno gustare i prelibati prodotti dell’alpeggio e la pregiata carne valdostana dell’Arev, l’Associazione Regionale degli Allevatori Valdostani.

Marco Carrel, assessore regionale all’agricoltura

‘Alpages ouverts’ si conferma come un’iniziativa molto attuale, in un periodo in cui la consapevolezza e l’attenzione verso ciò che portiamo in tavola sono sempre più rilevante. “È un’occasione ideale per accompagnare il visitatore alla scoperta del lavoro e della passione che si nascondono dietro ogni assaggio di ogni prodotto che finisce sulle nostre tavole”, ha commentato durante la presentazione l’assessore all’Agricoltura della Regione Valle d’Aosta, Marco Carrel.