Skip to main content

Politica e Istituzioni

Approvato il bilancio del Consiglio Valle

- 0 Comments

Ieri sera, al termine della seduta, con 18 voti a favore (AV, UV, SA, PNV-AC-FV, RC-AC) e 14 astensioni (Lega VdA, Mouv', M5S, ADU-VdA, GM), è stato approvato il bilancio di previsione del Consiglio Valle per il triennio 2020-2022 e il relativo piano degli indicatori e dei risultati attesi.

"Le entrate e le spese effettive, di competenza dell'esercizio finanziario 2020 - ha sottolineato la Presidente Emily Rini -  sono in linea rispetto alle previsioni dell'anno precedente. Tra le entrate si segnala l'incidenza dell'assegnazione a carico del bilancio regionale, ammontante a 8 milioni 500 mila euro, che rappresenta il 97,65% delle entrate totali. Le altre entrate sono rappresentate da trasferimenti correnti, interessi attivi ed altre entrate residuali".

Il documento finanziario dell'Assemblea si attesta, per il 2020, sul valore di 10.973.030 euro, di cui 8.704.990 euro per entrate e spese effettive e 1.868.040 euro per partite di giro; per gli anni 2021 e 2022 la previsione, in entrambi gli esercizi, è pari a 10.573.030 euro comprese le partite di giro.

Nel bilancio 2020-2022, tra le spese effettive del bilancio, i programmi più importanti riguardano quello degli organi istituzionali, che comprende tutte le spese riguardanti l'amministrazione, il funzionamento e il supporto agli organi politici (trattamento economico Consiglieri, Difensore civico, componenti del Corecom, iniziative istituzionali e culturali, per l'informazione e l'educazione, le compartecipazioni economiche, iniziative editoriali, inserzioni pubblicitarie, adesioni ad associazioni regionali, nazionali e internazionali, interventi di prevenzione e contrasto alla violenza di genere, trasferimenti ai gruppi consiliari), per il quale è previsto un importo di 6.368. 505 euro (73% del bilancio 2020); quello dei sistemi informativi (attività di supporto, manutenzione e assistenza informatica generale, gestione dei documenti informatici quali firma digitale e posta elettronica, infrastruttura tecnologica) per il quale l'importo è pari a 1.251.000 euro (14% del bilancio).

"Finalmente, grazie alla collaborazione con l'Assessorato del bilancio - ha aggiuto Rini -  è stata approvata la procedura di trasferimento che risolve e sana l'annosa questione della sede non accessibile per i disabili e stiamo organizzando il trasloco. Per quanto concerne le attività, come Ufficio di Presidenza siamo sempre pronti ad accogliere le suggestioni dei Consiglieri. Abbiamo seguito una linea seria, volta a sostenere iniziative che abbiano una valenza istituzionale, culturale e storica per il nostro territorio, proponendo anche iniziative nuove come il "Conseil pour l'école". Ricordo tuttavia che, per le manifestazioni, le risorse finanziarie a disposizione sono pari a 250.000 euro: con fondi così limitati, l'Ufficio di Presidenza approva le proprie delibere all'unanimità per dare una forte impronta a sostegno delle realtà vitali presenti in Valle. Per quanto attiene alla questione del personale, in programma ci sono nuove riunioni con il Dipartimento personale in cui rappresenteremo le esigenze del Consiglio, così come ho appena confermato in Commissione consiliare. L'auspicio è di poter riferire al più presto risposte favorevoli alla Conferenza dei Capigruppo, perché il nostro intento è quello di supplire alle mancanze nell'organico, pur con i paletti e le limitazioni che ci vengono imposti: sono queste difficoltà che toccano tutta l'Amministrazione regionale e non solo il Consiglio".