Skip to main content

Economia e Lavoro

Apicoltura - Fino al 6 novembre è possibile presentare la domanda di contributo

- 0 Comments

Fino alle ore 12 del 6 novembre è possibile presentare le domande di contributo relative alle azioni dirette a migliorare le condizioni della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura.

Possono beneficiare delle agevolazioni singoli apicoltori o imprese che siano in regola, alla data di presentazione dell’istanza, con gli obblighi di registrazione degli alveari (BDN API), nonché le Associazioni, Unioni di produttori e Consorzi del settore apistico, Enti e Centri di Ricerca, siano essi pubblici o privati.

Sono esclusi dall’aiuto gli apicoltori registrati con attività “produzione per autoconsumo” nella BDN API (Banca Dati Nazionale Apicoltura), nonché tutti quelli in possesso di un numero inferiore a 11 alveari e coloro che non sono in possesso di partita I.V.A.

I beneficiari devono essere in possesso della partita I.V.A.,  aver costituito presso un CAA (Centro Assistenza Agricolo) prescelto il fascicolo aziendale, essere iscritti presso il registro delle imprese ed essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

I contributi sono previsti per le misure indicate dal Regolamento secondo l’ordine di priorità previsto nel bando regionale.

Le domande devono essere presentate utilizzando il modello predisposto dall’AGEA reperibile sul sito del SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale).

La modulistica, i relativi preventivi di spesa, la stampa dell’ultimo censimento registrato nella BDN API (Banca Dati Nazionale Apistica) e copia della carta d’identità del richiedente andranno inviati (esclusivamente in formato PDF) tramite PEC all’indirizzo agricoltura@pec.regione.vda.it entro e non oltre le ore 12 del 6 novembre.

Sul sito della Regione è disponibile una guida per poter scaricare la domanda dal portale SIAN e, per ogni ulteriore informazione, si invitano gli interessati a prendere visione del Bando sul sito istituzionale sopraindicato.

L'Assessorato all'Agricoltura ricorda che "I richiedenti potranno attivare le azioni oggetto del finanziamento sin dal giorno successivo a quello di presentazione dell’istanza. A tal proposito, si segnala, però, che la graduatoria verrà pubblicata, a seguito della sua approvazione definitiva, entro 15 giorni lavorativi dal termine di presentazione delle domande e alcuni richiedenti potrebbero non rientrare nella suddetta graduatoria e quindi non avere accesso all’aiuto".

Le spese dovranno essere effettuate e necessariamente rendicontate entro il termine del 30 giugno 2021 e gli aiuti saranno erogati ai beneficiari dall’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) a partire dal 15 ottobre 2021.

Gli Uffici apicoltura e agricoltura biologica sono contattabili telefonicamente per eventuali ragguagli relativi alla compilazione della domanda di aiuto: Ufficio apicoltura 0165/275298 – Ufficio agricoltura biologica 0165/275202.

L’Assessorato ricorda inoltre a tutti gli apicoltori che dal 1° novembre 2020 al 31 dicembre 2020 è obbligatorio aggiornare il Censimento annuale dei propri alveari.

Per chi si è abilitato con la CNS o la Tessera Sanitaria l'aggiornamento può essere effettuato online tramite la Banca Dati Nazionale Api, altrimenti è necessario recarsi presso la sede dell’Azienda USL della Valle d’Aosta - Servizi Veterinari - Località Amérique 7/L Quart - Tel. 0165 774612.