REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Ampliamento Parini, il Savt chiede un’accelerazione dei lavori in programma

di Redazione

di Redazione

Sull’ampliamento del Parini il Savt, il sindacato autonomista, prende posizione e invita ad una accelerazione dei lavori già in programma. Per il sindacato, dunque, bocciata la battaglia del comitato ‘Vallée Santé’ che invece punta a rimettere in discussione questa scelta, ed ha – di recente – presentato un esposto sul tema presso la Procura.

“(…) Su un tema fondamentale per la vita dei cittadini valdostani si dovrebbe avere la capacità di fare fronte comune. Di trovare soluzioni il più possibile condivise. Di dare quelle risposte tanto attese per facilitare la vita delle persone quando si trovano, loro malgrado, a doversi rivolgere al mondo sanitario. Invece si ha la sensazione che succeda esattamente il contrario”, scrive con tono sferzante il Savt.

Il riferimento a Vallée Santé – da parte del sindacato – da implicito rapidamente diventa esplicito: “(…) come spesso accade non sono mancati, poi, i comitati popolari a soffiare sul fuoco. Come segreteria generale del Savt riteniamo che non si possa più perdere tempo in questo ambito. Delle decisioni sono state prese, condivisibili o no, e vanno portate avanti. Non si può cercare di bloccare di nuovo tutto. Se vi sono aspetti procedurali/burocratici che devono essere perfezionati lo si deve fare il prima possibile. Senza indugiare. La Valle d’Aosta ha bisogno di un presidio ospedaliero moderno e funzionale. Serve ai valdostani e ai turisti che fanno visita alla nostra Regione. E serve soprattutto una sanità che torni ad essere un fiore all’occhiello della nostra comunità”.