Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Al via dal 20 giugno il Festival internazionale di concerti per organo

- 0 Comments

Il Festival internazionale di concerti per organo, organizzato dall'associazione culturale Le Clavier con il sostegno dell’Assessorato regionale ai beni culturali, turismo, sport e commercio, il Consiglio regionale e le Amministrazioni comunali coinvolte, raggiunge quest'anno la 52a edizione.

Il Festival propone ancora una volta una programmazione ricca e varia grazie alla presenza di artisti di altissimo valore, italiani, tedeschi, polacchi e russi. Nato nel 1966, il Festival rappresenta una delle più consolidate e antiche rassegne italiane. Da alcuni anni ha esteso il proprio ambito, inizialmente circoscritto all’organo della Cattedrale di Aosta, coinvolgendo progressivamente alcune località turistiche e inserendo altri strumenti molto importanti, sia dal punto di vista storico che artistico.

Il Festival sarà composto da ben 17 concerti distribuiti nell’arco temporale di quattro mesi e collocati in varie località valdostane, in Savoia e nel Canavese. L’offerta include tre grandi organi, tutti a tre manuali e pedaliera (Aosta Cattedrale, organo Vegezzi-Bossi 1902; Courmayeur, organo Brondino Vegezzi-Bossi 2012; Aosta, Santa Croce, organo Seifert 1957), due strumenti a due manuali e pedaliera, restaurati (nella chiesa di Saint-Vincent e in quella di Antagnod) e gli strumenti più antichi di Peisey-Nancroix, Chiaverano, Saint-Marcel e Villeneuve. Oltre all’organo solista ci sarà la possibilità di ascoltare raffinati e inusuali abbinamenti: quest’anno si affiancheranno il violino, il clarinetto e la fisarmonica.

Il Festival internazionale di concerti per organo ha dato l’impulso per il restauro di organi storici e molti significativi strumenti, patrimonio indiscusso della nostra regione, hanno potuto così ritrovare il loro originario splendore ed essere così inclusi nelle programmazioni concertistiche.

L'ingresso ai concerti è libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

A dare il via alla rassegna, domenica 20 giugno, nella chiesa di Santa Croce nel centro storico di Aosta, alle ore 17.30, sarà l’organista aostano Federico Ragionieri, con un concerto speciale prevalentemente dedicato ai compositori valdostani. La particolare occasione sarà doppiamente importante, in quanto coinciderà anche con il primo dei concerti inaugurali del grande organo “Seifert” del 1957, da poco trasferito dalla Germania ad Aosta.

Il programma

Domenica 20 giugno h. 17.30

Aosta, Chiesa di Santa Croce, Federico Ragionieri

Domenica 18 luglio h. 17.30

Aosta, Chiesa di Santa Croce, Sergio Paolini

Martedì 20 luglio h. 21.00

Courmayeur, Chiesa di San Pantaleone, Stefano Pellini

Giovedì 22 luglio h. 17.30

Aosta, Chiesa di Santa Croce, Johannes Skudlik

Lunedì 26 luglio h. 21.00

Saint-Marcel, Santuario di Plout, Letizia Romiti

Mercoledì 28 luglio h. 21.00

Chiaverano, Chiesa di San Silvestro, Paolo Bougeat

Venerdì 30 luglio h. 21.00

Aosta, Cattedrale, Ferruccio Bartoletti

Lunedì 2 agosto h. 21.00

Saint-Vincent, Chiesa di San Vincenzo, Giovanna Tricarico

Martedì 3 agosto h. 21.00

Courmayeur, Chiesa di San Pantaleone, Walter Gatti

Mercoledì 4 agosto h. 20.30

Peisey-Nancroix, Eglise de la Sainte Trinité, Paolo Bougeat

Giovedì 5 agosto h. 21.00

Villeneuve, Chiesa dell’Assunta, Radoslaw Marzec

Martedì 10 agosto h. 21.00

Courmayeur, Chiesa di San Pantaleone, Tommaso Mazzoletti

Lunedì 16 agosto h. 21.00

Saint-Vincent, Chiesa di San Vincenzo, Maria Perucka e Roman Perucki

Martedì 17 agosto h. 21.00

Courmayeur, Chiesa di San Pantaleone, Luca Benedicti

Mercoledì 18 agosto h. 21.00

Antagnod, Chiesa di San Martino, Roberto Padoin

Domenica 12 settembre h. 17.30

Aosta, Chiesa di Santa Croce, Raffaele Bertolini, Gianni Fassetta e Paolo Bougeat

Domenica 26 settembre h. 17.30

Aosta, Chiesa di Santa Croce, Marina Omelchenko