REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Al Billia nuovo appuntamento con ‘Aperitivo col Campione’: ospite la kickboxer Martine Micheletto

di Redazione

di Redazione

Il quarto degli otto appuntamenti della rassegna ‘Aperitivo col Campione’, che si svolgerà giovedì 27 luglio alle ore 19:00 al Grand Hôtel Billia, vedrà protagonista la kickboxer Martine Michieletto e il suo allenatore Manuel Bethaz.

Martine Michieletto si avvicina agli sport da combattimento nel 2010, cominciando ad allenarsi per l’ASD Fighting CLub Valle d’Aosta. Inizia la carriera dilettantistica al termine del 2011. In modo rapido e talentuoso, nel 2012, incasellando una vittoria dietro l’altra, gareggia tra le atlete professioniste. Martine dimostra le sue capacità sportive in tutte le varianti nelle specialità della Kickboxing e della Muay Thai. Durante la sua carriera ha vinto otto titoli mondiali, diventando la donna italiana più forte di sempre all’interno di queste discipline.

Dal 2015 ha calcato alcuni dei palcoscenici più importanti del mondo aggiudicandosi svariati titoli tra i quali il ‘Pro Iska World Champion 57 kg K1’ e il ‘Gold Medal K1 open world championship 56 kg K1’; nella specialità della Muay Thai conquista il primo titolo al ‘Gold Medal Tafisa Games wmf 56 kg Muay thai full rules’, il ‘Fight1 Italian Champion 57 kg’ di Thai Boxe e infine il ‘Pro Wku World Champiom 57 kg’.

Dal 2017 al 2022 la vediamo impegnata e vittoriosa in altri match di rilevanza internazionale. Ne citiamo alcuni, quali il ‘Pro Wku Cahampion 57 kg Muay Thai Full Rules’, il ‘Gold Medal Ifma World Championship 57 kg’ e ‘Oktagon winner’ dove viene inserita all’interno di ‘Bellator’, una delle più prestigiose promotion al mondo di Kickboxing. E ancora per Martine Michieletto il premio primo nel ‘Pro Iska World Champion 57 kg K1’, il ‘Pro Wmf World Champion 57 kg Muay Thai Full Rules’.

Nel 2020 e nel 2022 è la protagonista assoluta e vincitrice del titolo ‘Pro Iska World Champion 57 kg Muay Thai Full Rules’ e del ‘Pro Iska World Champion 57 kg K1’. La più recente vittoria risale a giugno di questo anno, portando a casa il primo premio alla ‘One fight winner’.