REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Agli Oscar di Coldiretti vince anche un valdostano: è di Didier Chappoz il riconoscimento per le imprese digitali

di Redazione

di Redazione

Oggi, venerdì 17 febbraio, si è tenuta la cerimonia di premiazione nazionale per gli Oscar Green di Coldiretti, presso Palazzo Rospigliosi.

Ed i giovani agricoltori valdostani di Coldiretti continuano a ricevere riconoscimenti nazionali. Dopo la vittoria dell’Oscar Green 2020 da parte di Alessandro Bruno de La Petite Ferme du Bonheur e la conquista della finale nel 2021 di Hervé Grosjean della Società agricola Grosjean Vini di Quart, oggi è stato annunciato che Didier Chappoz ha vinto il premio per la finale nazionale Oscar Green 2022 per la categoria delle imprese digitali con il progetto “Il mio amico Hortobot”.

Il progetto pilota, sviluppato in collaborazione con l’azienda “Hortobot” di Pont-Saint Martin, prevede l’utilizzo di un orto meccanico per testare le potenzialità dell’agricoltura automatizzata in una realtà aziendale non prettamente orticola. Grazie a Hortobot l’azienda di Didier Chappoz ha potuto risparmiare acqua, forza lavoro e tempo, oltre a ridurre i trattamenti fitosanitari.

Il successo del progetto ha portato alla collaborazione con la Regione Autonoma Valle d’Aosta, l’Università Bocconi di Milano e l’Institut Agricole Régional di Aosta per un programma di monitoraggio, confronto e sperimentazione tra la particella gestita dalla macchina ed una particella gemella gestita in prima persona da Didier.

Grazie al progetto l’azienda agricola Chappoz ha potuto ampliare l’offerta per i clienti e aumentare così i ricavi con la vendita. Al termine del programma di monitoraggio e confronto, l’azienda utilizzerà unicamente l’automatizione per la coltivazione dell’orto, permettendo di incentrare la forza lavoro su altre attività.

La dichiarazione del vincitore

Sono onorato per il riconoscimento ricevuto e orgoglioso di aver rappresentato quest’oggi a Roma la Valle d’Aosta, parlando di orticoltura, di territorio e della nostra magnifica regione. Questa edizione dell’Oscar green si è rivelata molto selettiva, con oltre un migliaio di imprese giovani e innovative di tutta Italia che hanno preso parte al premio per cui sono molto soddisfatto, e con me tutta la mia famiglia, di essere arrivato in finale”, ha commentato Didier Chappoz dopo aver ricevuto il premio dal DG di Ismea, Maria Chiara Zaganelli.