REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

A Courmayeur torna Lo Matsòn: il mercato di montagna che riunisce i produttori della regione

di Redazione

di Redazione

Torna il prossimo 3 settembre ‘Lo Matsòn’, il mercato agricolo della Valle d’Aosta diventato un piccolo cult dell’estate di Courmayeur. 

Quest’anno la manifestazione è all’insegna della caccia al tesoro, sia in senso figurato – con passeggiate tra i banchi del mercato e tra le prelibatezze a km zero – che letterale, con un gioco organizzato per grandi e piccoli. 

A partire dalle 9:00 di mattina più di 50 produttori di tutta la regione proporranno nei loro stand, posizionati in tutto il centro, le eccellenze gastronomiche del territorio valdostano. Per tutto il giorno si potranno acquistare i loro prodotti, quelli freschi di giornata e quelli che hanno richiesto anche un anno di fatica e pazienza. 

In un contesto come quello valdostano, fatto di piccole realtà che lottano con le pendenze e il clima, Lo Matsòn è forse l’unica occasione per conoscere, tutti insieme, i prodotti della regione, incontrando direttamente i contadini: non mancheranno i DOP come la Fontina, il lardo di Arnad e il prosciutto di Bosses, affiancati formaggi di mucca e di capra, yogurt, vini, grappe, génépy, miele, confetture, pane di segale, frutta, piante officinali, pasticceria, ortaggi e uova.

Nel frattempo, Lo Matsòn – che significa ‘la merenda’ in francoprovenzale – diventa anche ‘Country Pic Nic’. Al Jardin de l’Ange, epicentro della manifestazione, si potrà acquistare il cestino con una selezione di prodotti, una vera cornucopia di sapori, da gustare all’aria aperta. 

Sempre dal Jardin de l’Ange parte la divertente caccia al tesoro organizzata per giocatori di ogni età, e che attraversa tutte le vie del centro. Chi raggiunge ognuna delle tappe riceverà un piccolo dono firmato Courmayeur Mont Blanc, in ricordo della giornata. 

Nel frattempo, i più giovani possono partecipare a un laboratorio dedicato al disegno e al collage, sempre legato ai temi della manifestazione: i bimbi (dai 4 ai 7 anni) giocano la mattina, mentre i ragazzi dai 7 ai 12 anni sono attesi nel pomeriggio.