REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

4° Vertical Saint Marcel: sabato 15 giugno saranno 320 gli atleti al via

di Redazione

di Redazione

Sabato 15 giugno prenderà il via il 4° Vertical Saint Marcel ‘ProsciutTiamo a 1000’. Confermato il solito percorso di sola salita pari a 7 km (1268 metri d+), con partenza da La Valdotaine e arrivo alle splendide Miniere di Servette davanti alla galleria 1815.

Gli atleti correranno passando lungo i luoghi simbolo del nostro paese scoprendo il castello di Saint-Marcel, i villaggi medioevali di Enchasaz e Seissogne, forni, mulini e granai, il Santuario ottocentesco di Plout, le varie cappelle, fino alle miniere, luogo magico e ricco di aneddoti.

Saranno 320 atleti al via (numero chiuso 300+inviti), con le iscrizioni completate ben 25 giorni prima della gara. Lungo il percorso saranno presenti tre punti idrici/ristori e tanta musica, grande tifo e fotografi pronti ad immortalare questa meravigliosa giornata.

Anche quest’anno sarà un evento di alto livello tecnico, con importanti nomi al via. Al femminile livello altissimo: sarà infatti sfida aperta tra la giovane specialista di corsa in montagna Axelle Vicari, l’alessandrina Marta Menditto (campionessa mondiale U23 nel 2022 di Triathlon cross), mamma e figlia del centro sportivo esercito Gloriana Pellissier e Noemi Junod, Luisa Rocchia (da poco vincitrice della 73 km del Trail del Monte Soglio), Roberta Jacquin (seconda alla Monte Zerbion Skyrace 2024) e l’ex ciclista Emilie Collomb già terza qua lo scorso anno.

Bel livello anche tra i maschi con al via per il quarto anno consecutivo il ‘veterano’ Dennis Brunod che dovrà tenere d’occhio Manuel Bosini, Enzo Mersi, il giovane valdostano André Phillipot, il biathleta dei carabinieri Iacopo Leonesio, Matteo Siletto e soprattutto il campione di maratona René Cuneaz, il quale proverà a mettersi in gioco in un terreno diverso dal solito. Il grande assente di giornata, dopo tre vittorie consecutive sarà Xavier Chevrier, impegnato ai campionati italiani di staffette.

I record da battere sono: al maschile il tempo di 50’32’’ fatto registrare proprio da Chevrier alla prima edizione del 2019 e al femminile il tempo di 1h02’05” siglato dalla giovane Maddalena Somà nel 2023.