Skip to main content

Economia e Lavoro

USL VDA - Siglati due accordi con i sindacati per la destinazione dei residui economici

- 0 Comments

La USL Valle d’Aosta e le parti sociali hanno siglato due accordi in merito alla destinazione dei residui economici anni 2016-201, pari a circa 720.000 euro, ed alla progressione economica orizzontale (fasce di merito) con decorrenza dal 2018, destinati come segue:

470.000 euro ad incremento della produttività collettiva 2017 quale riconoscimento dell’attività svolta a garanzia dei servizi resi all’utenza,

130.000 euro per la rivalutazione economica, per il prossimo triennio, della variabile di coordinamento sanitario, con un incremento pari all’85%, per riconoscere la valenza strategia dei coordinatori sanitari, le cui indennità non venivano revisionate da oltre un decennio;

120.000 euro finalizzati all’aumento del 16% del gettone di pronta disponibilità per valorizzare, per il prossimo triennio, quelle figure che devono svolgere attività disagiate.

In relazione alle progressioni economiche orizzontali, l’ipotesi di accordo prevede la destinazione di 380.000 euro annui per il riconoscimento delle fasce, con decorrenza 1°gennaio 2018, secondo i principi di selettività che tengano conto dell’attività svolta e dei risultati conseguiti dai dipendenti. Avranno diritto alla progressione il 25% dei dipendenti per singola categoria (A, B, BS, C, D e DS) aventi i requisiti richiesti .

Le ipotesi sindacali in questione diventeranno efficaci dopo la certificazione da parte del Collegio Sindacale.

Il Commissario dell’Azienda USL, Angelo Pescarmona, esprime “soddisfazione per il raggiungimento di questi accordi che da un lato rispondono all’esigenza di riconoscere in materia differenziata ai dipendenti aziendali le incentivazioni economiche per l’attività svolta e dall’altro delineano un percorso di carriera basato sul merito”.