Skip to main content

Economia e Lavoro

Università - Laurent Vièrin UVP: "La Valle d'Aosta continua purtroppo ad essere terra di conquista per amici e accoliti leghisti "

- 0 Comments

Dopo la reazione di sconcerto e sdegno di Union Valdôtaine, per la nomina di Stefano Bruno Galli a Consigliere dell'Università della Valle d'Aosta, arriva anche quella di Laurent Vièrin UVP.

"Continua la politica spartitoria e clientelare leghista. - Commenta Vièrin - A seguito della nomina di un assessore regionale leghista nel consiglio dell'università della Valle d'Aosta si conferma la logica spartitoria e clientelare della lega che , in questo caso , ha utilizzato l'ateneo valdostano come merce di scambio per piazzare amici e compagni di partito. Una nomina ,peraltro, sulla quale aleggia l'ombra di tendenze neofasciste. Fa specie che istituzioni quali quelle formative siano utilizzate in questo modo per scopi politici e partitici. La Valle d'Aosta continua purtroppo ad essere terra di conquista per amici e accoliti leghisti in barba al tanto sbandierato cambiamento con la complicità di alcuni finti autonomisti quali Mouv che , anzi, partecipano al banchetto sperando di poterne spartire le libagioni"