Skip to main content

Economia e Lavoro

Turismo - Adava e Pila spa presentano un nuovo sistema di pagamento tramite smartphone

- 0 Comments

Le vacanze in Valle d'Aosta si potranno pagare direttamente dallo smartphone, grazie all'accordo siglato accordo tra Tinaba, Adava e Pila Spa, una facoltà che va in contro alle esigenze dei turisti non italiani, che hanno già molta familiarità con questi metodi di pagamento alternativi al contante e alle Carte di Credito.

Questo accordo rappresenta un vero e proprio progetto pilota nell'ambito di una partnership più ampia in corso di sviluppo con Federalberghi, volta a dotare i propri associati di strumenti evoluti di relazione con i propri clienti e di pagamento. Grazie alla collaborazione con Adava, l'associazione valdostana degli albergatori e delle imprese turistiche, tutti gli associati potranno dotarsi degli innovativi strumenti di pagamento.

Inoltre, la Pila Spa, gestore degli impianti di risalita dell'omonima stazione sciistica valdostana, permetterà agli amanti dello sci di acquistare gli skipass pagando comodamente tramite l'app Tinaba.

L'accordo è stato illustrato in occasione del seminario "Un mondo accelerato: i grandi cambiamenti dell'economia mondiale" tenutosi ieri nell'Università della Valle d'Aosta, introdotto dal rettore della stessa Università, dottor Fabrizio Cassella, e dall'assessore regionale alle Finanze Stefano Aggravi, che ha visto anche la partecipazione del presidente dell'Adava Filippo Gérard e del presidente della Pila Spa Davide Vuillermoz. 

"Oltre all'interesse nel presentare questo innovativo sistema di pagamento senza commissioni, siamo particolarmente orgogliosi del fatto che TINABA e il dottor Matteo Arpe abbiano scelto la Valle d'Aosta e la nostra associazione come primo partner del settore turistico alberghiero a livello nazionale per lanciare questa iniziativa", ha spiegato il presidente dell'Adava Filippo Gérard.