Skip to main content

Cronaca

Tragedia aerea Rutor - 7 morti (un italiano) e 2 feriti gravi

- 0 Comments

Sono riprese alle 7.40 di questa mattina, con il decollo dell'elicottero della Protezione civile con guide tecnici del Soccorso Alpino Valdostano e medico a bordo, le operazioni di ricerca per le due persone che risultano ancora disperse da ieri pomeriggio in seguito all'incidente aereo sul ghiacciaio del Rutor, che sovrasta La Thuile. Sul luogo dell'incidente guide tecnici specializzati del Soccorso Alpino Valdostano, il Soccorso alpino della Guardia di Finanza, i Vigili del fuoco, gli operatori del 118 e unità cinofile.

Come si temeva i due dispersi sono stati ritrovati privi di vita. Il bilancio totale dell'incidente si attesta a 7 morti e 2 feriti gravi, attualmente ricoverati in gravi condizioni nel reparto di rianimazione del Pronto Soccorso dell'Ospedale Parini di Aosta, in prognosi riservata. Tra i deceduti il pilota dell'elicottero Maurizio Scarparelli 53enne toscano, che pilotava l'elicottero dell'Heliski e Frank Henssler, guida alpina tedesca, che risiede ad Aosta. Stando alle ulitme notizie le altre vittime erano turisti europei, non dovrebbero essere coinvolti altri italiani.

Sulle cause dell'incidente si fa sempre più concreta la possibiltà che sia dovuto al volo non autorizzato e non segnalato del veicolo leggero proveniente della Francia.

Le operazioni si sono ufficialemente concluse intorno alle 11.00.Sulla tragedia il Tribunale di Aosta ha aperto un fascicolo a carico di ogniti per omicidio colposo plurimo e disastro colposo.