Skip to main content

Comuni e Territorio

Torino Salone del Libro - Successo per il nuovo stand della Valle d'Aosta

- 0 Comments

La 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si conferma il più importante e apprezzato evento editoriale d'Italia. In attesa dei numeri ufficiali sull'afflusso dei visitatori, la prima impressione è che siano, ancora una volta, in aumento rispetto agli anni precedenti.

Ospitato in tre padiglioni del Lingotto Fiere, gli spazi quest’anno sono aumentati, il tema scelto per questa edizione è Il gioco del mondo, fil rouge che conduce tutti i visitatori attraverso le riflessioni e i dialoghi maturati attorno ai libri e alla lettura da autori e editori da tutto il mondo nel corso di queste cinque giornate, che si concluderanno domani.

La formula vincente della manifestazione è quella di trasformare un luogo asettico, come i padiglioni della fiera, in una grande libraria, dove trovano spazio luoghi di aggregazione e di incontri e per dibattiti. Innumerevoli sono stati gli autori, e non solo ad essere stati ospitati,dal vincitore del Pulitzer con il Viet Thann Nguyen, Matt Salinger a Colum McCann vincitore del Premio Mondello, passando per Claudio Magris, ma anche Jhumpa Lahiri, Robetto Saviano,Michela Murgia, Pippo Baudo, Luciana Littizzetto, Pif, per arrivare ai cantanti Achille Lauro e Jovanotti.

La Valle d'Aosta, per questa edizione si è presentata con uno stand più grande e profondamente rinnovato. Suddiviso in due parti, in una erano presenti una rappresentanza degli espositori di Les Mots, che hanno portato a Torino, molti volumi sulla nostra regione. “I visitatori apprezzano i volumi – commentano danno stand – I testi più volumi sono sicuramente le cartine dei sentieri e i manuali per le escursioni. Molta curiosità vi è per i libri sulla cucina locale”.

L'altra parte dello stand è stata quella maggiormente rinnovata. Accanto ad un piccolo salotto, dove sono stati presentati alcuni libri, hanno trovato spazio, molte immagini rappresentative, dell'offerta turistica e culturale della nostra regione, dei nostri campioni dello sci Federica Brignone e Federico Pellegrino.

“Rispetto alle passate edizioni abbiamo ridotto lo spazio dedicato alle mostre allestite in regione, ma il fatto di presentare buona parte delle proposte della Valle d'Aosta, si sta rivelando una mossa vincente. - Commentano dallo stand – Tantissimi portano a casa brochure e ci pongono molte domande sulla nostra terra. Finalmente abbiamo a disposizione il materiale che spesso, nelle passate ci chiedevano, ma arrivavamo a Torino, sprovvisti . Abbiamo un piccolo 'salottino' per la presentazione di alcuni libri. Il nostro non è un vero proprio spazio per le presentazioni, ma un luogo di convivialità molto apprezzato, che si differenzia dagli altri”.

Fra il materiale esposto anche quello che ricorda la tappa tutta valdostana del prossimo Giro d'Italia, che partirà da Saint-Vincent e arriverà in prossimità della stazione di partenza di Sky Way Monte Bianco a Courmayeur.