Tu sei qui

SUEL - Presentato agli albergatori il nuovo procedimento per la gestione delle aziende ricettive

Data: 0 Comments

Il responsabile politico dello Sportello unico degli enti locali della Valle d’Aosta Giovanni Barocco, il coordinatore Dario Gianotti, Patrick Thérisod, Giovanni Martinet, hanno  incontrato, nei giorni scorsi,  il presidente di ADAVA, Filippo Gérard, il vicepresidente, Camillo Rosset, e il direttore, Emilio Conte, per un confrontarsi sul mondo dell’ospitalità, con particolare riferimento al ruolo esercitato dallo Sportello unico per l’assenso all’esercizio dell’attività delle aziende alberghiere.

Il procedimento alberghiero è stato infatti riprogettato per migliorare l’informazione a favore dell’imprenditore che, tramite  il sito web del SUEL www.sportellounico.vda.it, sarà guidato passo dopo passo per la compilazione della propria segnalazione, tenendo conto anche della pluralità di soggetti interessati dal procedimento relativo all’attività ricettiva alberghiera.
È stata inoltre attivata una nuova procedura, telematica e semplificata, per l’invio della pratica alberghiera da parte dell’imprenditore o del suo consulente. Una corretta compilazione della pratica risulta infatti necessaria per evitare successivi problemi di ordine amministrativo.

Lo Sportello unico degli enti locali ha avviato in questi giorni il nuovo procedimento di gestione di tutte le pratiche autorizzative relative agli alberghi, totalmente rinnovato e semplificato rispetto al passato. – Sottolinea Giovanni Barocco – Per noi era importante illustrare il nuovo procedimento in anteprima ai principali portatori d’interesse”.

Il presidente dell’ADAVA Filippo Gérard ha espresso il proprio apprezzamento per essere stato coinvolto nella presentazione in anteprima delle novità introdotte: “Speriamo che questo nuovo procedimento possa effettivamente snellire le procedure e accorciare i tempi, permettendo agli imprenditori che operano nel settore della ricettività di dedicarsi più al loro lavoro e meno agli adempimenti amministrativi e burocratici. Accogliamo dunque positivamente l’introduzione di una semplificazione e siamo fiduciosi che possa portare dei vantaggi alla nostra categoria. Da tempo – continua Filippo Gerard – all’interno della nostra associazione sono rappresentate tutte le diverse tipologie di attività ricettive: le chambres d’hôtes, i bed and breakfast, le case appartamento vacanze, le case per ferie, i rifugi, i campeggi e gli ostelli: pertanto, attendiamo con favore l’estensione del sistema a queste strutture e siamo fiduciosi che le nuove procedure possano portare dei benefici anche a loro”.

 

 

 

FM