Skip to main content

Sport

Sci Coppa del Mondo - Paris re della Discesa delle finali Soldeu. Puchner a sorpresa tra le donne. 14ma Brignone

- 0 Comments

Quinto successo stagionale per Dominick Paris, che oggi si impone a Soldeu nella Discesa Libera della Finali di Coppa del Mondo. L'italiano, ancora una volta, trova il giusto compromesso tra scorrevolezza e tecnica, in una pista all'apparenza semplice, ma che non concede nessuna possibilità di errore. Per Paris di tratta del quarto centro nell'annata in discesa.

Al secondo posto il Campione del Mondo di Are 2019, il norvegese Kjetil Jansrud, e al terzo l'austriaco Otmar Striedinger. Quarto il sempre più convincente elevetico Mauro Caviezel che precede Vincent Kriechmayer e l'altro svizzero Beat Feuz, che grazie a questo risultato porta a casa la Coppa di disciplina lasciando a Paris la piazza d'onore. Settimo il tedesco Josef Ferstl, ottavo il norvegese Kilde Aamodt, nono Carlo Janka Svizzera e decimo Travis Ganong USA. Solo 17mo Christof Innerhofer.

Nella prova femminile corsa alle 12.00, il vento e l'alternanza di visibilità hanno condizionato la prova, a differenza della gara maschile corsa sotto il sole e in assenza di raffiche.

A vincere è stata un po a sorpresa Miriam Puchner, l'austriaca al rientro in questa annata, dopo 2 stagioni di assenza dalle gare per un problema al ginocchio, che ha preceduto la tedesca Viktoria Rebensburg e la svizzera Corinne Suter, che già aveva impressionato positivamente ai mondiali conquistando due medaglie, in velocità.

Quarto a soli 22 centesimi dalla vittoria Nadia Fanchini, al miglior risultato dall'annata, quinta Tamara Tippler, Austria, che precede le due azzurre Sofia Goggia e Nadia Delago. La bergamasca paga forse qualche raffica di vento e la non perfetta visibilità nella parte alta del tracciato, in fondo è stata la più veloce di tutte. La gardenese paga invece qualche sbavatura di troppo nella parte finale, senza le quali oggi avrebbe potuto anche vincere; al penultimo intermedio era la più veloce.

Ottava Stepahnie Venier Austria, nona Kira Wilde Germania, e decima Tina Weirather, ancora una volta sottotono in una stagione molto deludente. Solo 14ma Federica Brignone, scesa in un momento di non perfetta visibilità e comunque autrice di tanti piccoli errori.

La classifica di disciplina parla austriaco con Nicole Schmidhofer, Stephanie Venier e Ramona Siebenhofer ai primi tre posti. Migliore della azzurre Sofia Goggia 7ma con 220 con sole tre gare disputate che precede di sole 5 lunghezze Nicole Delago, bravissima essendo alla sua prima stagione in Coppa del Mondo. 10Ma Nadia Fanchini e 20ma Federica Brignone.

Nella gara odierna brutta caduta per l'austriaca Corinne Huetter, per una stagione che al femminile, sarà ricordata per i grandi trionfi di Mikaela Shiffrin, ma anche dai troppi gravi incidenti.