Skip to main content

Salute e Ambiente

Sanità - Paolo Scacciatella e Massimo Manes nuovi direttori delle Strutture di Cardiologia e Nefrologia

- 0 Comments

Questa mattina presso la sede della USL Valle d'Aosta si sono presentati i due nuovi direttori delle Strutture di Cardiologia e Nefrologia, Paolo Scacciatella e Massimo Manes.

Manes 55 anni, dal 1990 presta servizio all'ospedale Parini. “Chi mi ha preceduto ha tracciato una linea di lavoro che io continuerò a percorre. Dobbiamo dare risposte qualitative alle esigenze della popolazione, investendo sul capitale umano, creando empatia tra pazienti e il personale, che presta servizio nella struttura. Abbiamo bisogno di lavorare in rete con le altre regioni e con gli altri reparti dell'ospedale. Significativo anche la crescente domanda di servizi di dialisi per i turisti, che riusciamo a soddusfare”.

Scacciatella 52 anni, arriva dalla Città della salute e della scienza di Torino (ex Molinette), arriva all'Ospedale Parini, dopo aver vinto il concorso, lanciato qualche mese fa.

"Porto ad Aosta il mio bagaglio di conoscenze, seguendo sempre due direttrici, ovvero 'prima di tutto c'è il paziente e il lavoro d'equipe. Metterò a disposizione tutte le mie competenze, testimoniate dai cinquanta articoli scientifici pubblicati e recensiti. Sono venuto ad Aosta perchè il livello del reparto è molto buono. 'La rete dell'infarto e quella informatica' sono due eccellenze che poche altre regioni possono vantare. Il primo impatto con lo staff è stato molto positivo, è un mix di giovani ed esperti. Uno dei miei grandi obiettivi sarà quello di ridurre le liste d'attesa, riportandole entro i sessanta giorni, come da norma di legge (attualmente di aggirano tra i novanta e i centoottanta ndr)".

A novembre il reparto cardiologia sarà completato con l'ingresso di tre nuovi cardiologi, fattore che dovrebbe aiutare a ridurre le lista d'attesa.

Soddisfazione per i due nuovi ingressi è stata espressa dall'Assessore regionale alle Sanità Mauro Baccega e dal Commissario straordinario della USLVDA Angelo Pescarmona.

Dò il benvenuto ai due nuovi primari, che assumo incarichi importanti. - Sottolinea Baccega - Procede con estrema precisione il crono programma per rafforzare le criticità che sono presenti nelle strutture. Nei prossimi mesi sono previsti diciotto corsi per altrettanti posti, ancora vacanti".

A breve inoltre, ci sarà un disegno di legge per rendere pi attrattivo il lavoro nella nostra Regione. Voglio diventare ulteriormente attrattivi per i medici delle altre regioni”

"Per poter dare risposte certe agli utenti e migliorare la qualità dei servizi il primo passo è avere la stabilità della catena di comando. - Commenta Pescarmona - Adesso l'assetto organizzativo delle strutture complesse dell'ospedale Parini è al completo".