Skip to main content

Salute e Ambiente

Sanità - Anche in Valle d'Aosta la nuova a Carta dei valori dell'informazione e della comunicazione

- 0 Comments

Anche l'Azienda Usl della Valle d'Aosta adotta la Carta dei valori dell'informazione e della comunicazione. Il documento promosso dalla Rete oncologica e realizzato attraverso il contributo di tutti gli operatori della sanità si pone l'obbiettivo di dettare principi chiari e semplici per una corretta informazione.

La carta è stata elaborata dai referenti della Comunicazione e della Bussola dei valori della Rete oncologica Piemonte e Valle D’Aosta e dagli Ordini professionali degli Assistenti sociali, Farmacisti, Giornalisti, Infermieri, Medici e Odontoiatri, Psicologi.

Il nuovo documento aggiorna quella di Torino del 2008 alla luce dei cambiamenti intercorsi negli ultimi 10 anni, dovuti in particolare con alla diffusione di social e piattaforme web, e invita a "tener conto che l'audience è potenzialmente globale e che i contenuti sono replicabile e potenzialmente virali nella diffusione".

Contiene anche norme comuni di comportamento nella relazione con il paziente, che va va considerato nella presa in cura globale senza dimenticare il contesto familiare, ed evidenzia come l'informazione sanitaria debba essere "utile, completa, veritiera, trasparente, confermata con dati oggettivi preventivamente controllati attraverso autorevoli fonti scientifiche". Un aspetto importante, alla luce delle 400 fake news su temi di salute riscontrare del 2017.

"L'adesione a questa Carta - ha precisato in una conferenza stampa l'assessore alla sanità Mauro Baccega - testimonia quanto il paziente sia al centro dell'attenzione dell'azienda sanitaria e dell'assessorato".

L'iniziativa è stata presentata oggi anche dal commissario dell'Azienda Usl Angelo Michele Pescarmona, dal direttore sanitario Pier Eugenio nebbiolo e dal primario di oncologia Marina Schena.